Indietro
menu
bene non solo alberghi

Indino (Confcommercio) sugli Alpini: 'viabilità finora tiene, averne di questi disagi'

In foto: Indino in versione alpino
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 6 mag 2022 14:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Soddisfatto da rappresentante di categoria e da alpino quale si può orgogliosamente professare. Gianni Indino, presidente di Confcommercio Rimini, commenta l’avvio dell’Adunata Nazionale degli Alpini. Qualche disagio nel fine settimana ci sarà, dice, ma la città saprà accettarlo.

“Chi dice 400mila presenze chi 500mila, chi addirittura di più. Le avvisaglie di questo avvio di Adunata, nonostante la pioggia, sono state positive. A chi predicava di non venire a Rimini in questi giorni per non trovare “molto traffico”, rispondo che ha perso un’occasione per tacere: gli Alpini sono qui già con un numeroso drappello e non si sono riscontrate particolari criticità, nemmeno nella viabilità che era un elemento di preoccupazione. Nonostante la pioggia e la concomitanza con il Macfrut, la fiera internazionale dell’ortofrutta che si sta svolgendo alla Fiera, il sistema ha retto. Sicuramente qualche disagio in più lo avremo sabato e ancora di più domenica con l’attivazione della zona rossa per il momento più solenne dell’Adunata, la sfilata delle Penne nere. Ma sono certo che la città saprà accettare con serenità qualche piccolo disagio in questi giorni e mi verrebbe da dire: averne di questi disagi!”.

Importante la ricaduta non solo sugli alberghi: “In questi giorni molti locali come pub, ristoranti, bar e hotel hanno visto riempirsi le loro attività da eterni ragazzi che con la loro coinvolgente simpatia stanno conquistando la città. Io stesso, Alpino leva 1954 appartenente alla Brigata Taurinense e iscritto da anni alla Sezione Bolognese Romagnola, sono particolarmente orgoglioso in qualità di presidente di Confcommercio della provincia di Rimini, di avere firmato la lettera d’invito rivolta all’organizzazione per sostenere la candidatura di Rimini ad ospitare la 93^ Adunata nazionale. Non è stato facile raggiungere l’obiettivo di averla qui, ma la città ci è riuscita e posso assicurare che le altre città candidate non hanno preso molto bene il fatto che l’evento sia arrivato nella nostra città. Avevamo assicurato all’organizzazione la totale disponibilità dei nostri operatori economici, commercianti, ristoratori, albergatori e di tutti coloro che sono dediti da sempre all’accoglienza e così sta andando”.

Conclusione: “Confido dunque nella professionalità di tutti gli attori interessati e invito tutta la cittadinanza a lasciarsi coinvolgere dalla voglia di spensieratezza e dalla gioia che gli Alpini sanno trasmettere godendosi tutte le iniziative di questi giorni di Adunata. W gli Alpini! W Rimini!”.