Indietro
menu
episodio del 22 aprile scorso

Accoltellamento Viserba. Arrestato 19enne per tentato omicidio

In foto: foto Migliorini
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 17 mag 2022 11:17 ~ ultimo agg. 18 mag 10:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri di Rimini hanno arrestato in un Comune della provincia bolognese, un diciannovenne albanese gravemente indiziato per il tentato omicidio di un suo coetaneo e connazionale. Sarebbe lui il presunto responsabile dell’accoltellamento avvenuto il 22 aprile a Viserba (vedi notizia) ai danni di un altro ragazzo. L’accusa è tentato omicidio aggravato.

Il provvedimento cautelare è frutto dell’indagine scattata a seguito dell’episodio avvenuto nel pomeriggio del 22 aprile a Viserba, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile erano intervenuti in Via Polazzi nei pressi del sottopasso pedonale di via Mazzini: un giovane albanese di 20 anni, al culmine di un litigio, era stato attinto da due coltellate all’addome e alla coscia. Soccorso da personale del 118, la vittima era stata trasportata all’ospedale “Bufalini” di Cesena (FC), in prognosi riservata e pericolo di vita.

Grazie alle testimonianze dei testimoni oculari, i Carabinieri di Rimini sotto la direzione dalla Procura della Repubblica, hanno individuato l’aggressore che si era immediatamente allontanato da Rimini (dove lavorava), facendo ritorno nel bolognese per far perdere le proprie tracce. La perquisizione all’interno dell’appartamento in cui il giovane era ospite di un amico, ha permesso il rinvenimento di un coltello a serramanico, verosimilmente utilizzato per l’attacco. Dopo l’arresto il ragazzo è stato portato al carcere della “Dozza” di Bologna.

Altre notizie
di Lamberto Abbati
di Lamberto Abbati