Indietro
menu
Coinvolti più comuni

Allertamento protezione civile. Rinnovata la convenzione

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 1 apr 2022 14:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ultimo consiglio comunale di Rimini è arrivato il via libera alla convenzione per la gestione in forma associata del servizio di allertamento locale di Protezione Civile. Si è così rinnovata, dopo 5 anni, la convenzione per l’Ufficio Unico del Sistema di Allertamento che mette più enti pubblici ed ha il suo ufficio centrale, a Rimini, in Via Marecchiese 193, presso la struttura di Protezione Civile del Comune.

I Comuni che aderiscono alla gestione associata della funzione di allertamento sono Rimini, Bellaria-Igea Marina, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica, Coriano, San Giovanni in Marignano, Sassofeltrio, Montecopiolo ed i Comuni aderenti alle Unioni di Comuni Valmarecchia e Valconca.

Il documento che, disciplina l’attribuzione delle funzioni all’ufficio associato, nonché i rapporti tra i Comuni aderenti, in particolare riguarda gli aspetti strumentali, organizzativi e gestionali per l’organizzazione ed il coordinamento del servizio di allertamento.
All’Ufficio Unico del Sistema di Allertamento infatti spettano diversi compiti tra cui: il monitoraggio quotidiano dei bollettini di vigilanza e allerte meteo, idrogeologiche, idrauliche emesse dall’ ARPAE e dell’Agenzia regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile; l’analisi puntuale delle condizioni di criticità locali attraverso il coordinamento con i COC e i COI e con il servizio sicurezza territoriale e protezione civile di Rimini.

Un unico coordinamento quindi che – fra le diverse funzioni elencate nella convenzione – si occupa anche della valutazione ed interpretazione delle criticità locali individuate dai diversi codici colore delle allerte regionali. Oltre a provvedere alla notifica tramite apposito sistema di messaggistica istantanea multipiattaforma ai responsabili dei Centri Operativi Comunali e Intercomunali dei bollettini di vigilanza e le allerte.

Un’attività unitaria di monitoraggio, valutazione dei rischi e coordinamento, condivisa anche nei costi di gestione. Per l’ufficio è prevista, nel 2022, una spesa complessiva di 35.000 euro, di cui circa 13 mila a carico del Comune di Rimini ed oltre 21 mila a carico degli altri comuni.