Indietro
menu
i progetti in corso

Educativa di strada a Santarcangelo, attività per 400 ragazzi

In foto: un evento al parco
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 20 feb 2022 07:40 ~ ultimo agg. 19 feb 13:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tra settembre 2021 e febbraio 2022 nell’Educativa di Strada a Santarcangelo sono stati quasi 400 i giovani incontrati, più di 60 direttamente coinvolti.
Nei mesi di settembre e ottobre, in particolare, i ragazzi sono tornati a popolare il centro città dopo il periodo estivo e l’equipe dell’Educativa di strada ha eseguito una nuova mappatura del territorio, osservando nuove dinamiche e nuovi gruppi di giovani. Nel mese di novembre, invece, ai parchi Spina e Francolini si sono svolti i primi due eventi del progetto “T.anti corpi: assembramenti culturali e laboratori di comunità”, un’occasione di conoscenza con ragazzi e ragazze che proprio nei parchi cittadini hanno il loro punto di ritrovo privilegiato.
Le attività dell’Educativa di strada, non a caso, si concentrano prevalentemente nei parchi Cappuccini, Carracci, Campo della Fiera, Francolini e Spina. Questi ultimi due, in particolare, sono molto frequentati dai più giovani: il parco Spina grazie alla nuova rampa da skate e il Francolini soprattutto per il campo da basket.
L’attività dell’equipe ha portato gli educatori a incontrare 392 giovani, di cui 64 direttamente coinvolti in attività informative o nell’organizzazione di progetti sul territorio. In totale sono una ventina i gruppi di ragazzi incontrati, di circa 10-15 persone ciascuno. L’Educativa di strada, oltre a offrire supporto a ragazzi che vivono problematiche di carattere familiare, sociale o scolastico, attua un’opera di monitoraggio e prevenzione sull’uso di sostanze, fornisce ai giovani informazioni sui servizi sanitari e sui progetti disponibili sul territorio, coinvolgendoli direttamente o supportando le iniziative organizzate in autonomia.
Il Fab Lab, nuovo spazio dedicato ai giovani che avrà sede a partire da marzo nei locali della biblioteca Baldini, inaugura la sua attività con il corso online “Dal disegno all’oggetto” dedicato alla stampa 3D – al quale si sono iscritti una quindicina di ragazzi – mentre sui social del progetto “T.anti corpi” è ancora aperto il concorso di idee per la scelta del nome.
Il progetto “ON – Dall’idea all’impresa” – partito nei giorni scorsi – nasce invece dal “Patto di comunità” tra Amministrazione comunale, Fondazione Francolini Franceschi e Agenzia Zona Moka, con l’obiettivo di incentivare l’imprenditorialità degli studenti dell’Itse Molari, che saranno affiancati nell’elaborazione di progetti per la formazione start up.
Nel complesso, l’impegno per le politiche giovanili tra stanziamenti dell’Amministrazione comunale e contributi ricevuti supera il mezzo milione di euro, con 370.000 investiti per la ristrutturazione dell’ex Bornaccino, 45.000 euro per la realizzazione del progetto “T.anti corpi” e l’attivazione dei corsi del Fablab, 25.000 euro per l’Educativa di strada, 22.000 euro per la realizzazione dello skate park al parco Spina, 21.000 euro per il progetto ON e 18.000 per l’acquisto delle attrezzature per il Fablab.
“L’Educativa di strada è da molti anni un servizio particolarmente utile per conoscere le attività dei giovani sul nostro territorio – dichiara l’assessore alle Politiche giovanili, Danilo Rinaldi – in sinergia con le nuove progettualità che stanno prendendo forma in queste settimane. Proprio oggi, infatti, parte il primo corso del Fablab, mentre proseguono la progettazione dello skate park e le procedure amministrative per la ristrutturazione dell’ex scuola del Bornaccino, che ospiterà un nuovo spazio giovani. Insieme al progetto ON, queste iniziative – conclude Rinaldi – offriranno ai giovani nuovi spazi di incontro e aggregazione, con la possibilità di esprimere la propria creatività e immaginare percorsi per il proprio futuro”.