Indietro
menu
Analizzate criticità

Adunata Alpini, riunione plenaria in Prefettura: impegnate 1200 operativi

In foto: la riunione plenaria in Prefettura
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 28 feb 2022 14:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Riunione plenaria in Prefettura a Rimini in vista dell’Adunata Nazionale degli Alpini, in programma dal 5 all’8 maggio. Il Prefetto Giuseppe Forlenza ha convocato al Tavolo tutti i soggetti coinvolti sia in fase organizzativa che attuativa: Provincia e Comune di Rimini, Ausl Romagna, Croce Rossa Italiana, tutte le articolazioni del trasporto pubblico da quello ferroviario a quello su gomma (Trenitalia, Rfi, Start, Amr, etc.), la società aeroportuale, le articolazioni della viabilità (Anas, Autostrade per l’Italia, etc.), il volontariato e, naturalmente, le Forze dell’Ordine, ivi comprese tutte le specialità (stradali, ferroviarie, aeree e marittime), l’Esercito Italiano, i Vigili del Fuoco, la Capitaneria di Porto e la Polizia Municipale.

Il Presidente della “Adunata Nazionale Alpini” e l’esecutore progettuale hanno illustrato il programma della manifestazione, che impegnerà 1200 unità operative compresi i militari, ed hanno indicato le potenziali criticità. Oltre al clou rappresentato dalla grande sfilata di chiusura sul lungomare, ci saranno altri momenti significativi come il lancio dei paracadutisti e l’esibizione di tutte le fanfare di cui dispone il Corpo (sono 33).

Per affrontare ogni aspetto della kermesse, il Prefetto ha costituito specifici gruppi di lavoro con particolare riguardo all’ambito sanitario, a quello della viabilità e a quello del trasporto. I gruppi dovranno esaminare ogni potenziale criticità e indicare possibili soluzioni da discutere in una nuova riunione plenaria che il Prefetto convocherà entro la prima decade di aprile.