Indietro
menu
In via Giovanni XXIII

Taglio del nastro col Vescovo per la Casa di Natale del Campo Lavoro

In foto: il Vescovo inaugura la Casa di Natale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 5 dic 2021 12:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato il vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi, ad inaugurare questa mattina la Casa di Natale del Campo Lavoro Missionario in Via Giovanni XXIII, nei locali dell’ex negozio Vulpitta. Presenti l’assessora Francesca Mattei in rappresentanza del Comune di Rimini, il senatore M5S Marco Croatti e, per l’associazione, il presidente Gabriele Valentini.
La Casa di Natale del Campo Lavoro resterà aperta fino al 6 gennaio, tutti i giorni, festivi compresi, e si propone come momento di promozione dell’attività del Campo ma anche come occasione di autofinanziamento per sostenere i progetti umanitari dei nostri missionari e per aiutare le tante famiglie riminesi che vivono in condizioni di disagio.
All’interno della Casa di Natale i visitatori potranno trovare una variopinta quantità di oggetti donati in questi mesi da tanti riminesi: libri, giocattoli, bigiotteria, quadri, capi d’abbigliamento, oggetti per la casa che si potranno acquistare con un’offerta minima consigliata, contribuendo così alle finalità del Campo. Nonostante i limiti imposti dalla pandemia, grazie a tanti mercatini svolti in diverse sedi, il Campo Lavoro negli ultimi due anni è riuscito a distribuire aiuti per oltre 75 mila euro a 13 progetti missionari in varie zone del mondo.
L’accesso alla Casa di Natale del Campo Lavoro sarà strettamente regolamentato: non più di 7 persone alla volta, con uso obbligatorio della mascherina e igienizzazione delle mani. Dall’associazione, arriva un ringraziamento alla famiglia Venturi, proprietaria dei locali, per la cortese ospitalità.