Indietro
menu
L'iniziativa di Marco tonti

Lotta all'Aids, il fiocco rosso in Consiglio. Oggi test gratutiti

In foto: i consiglieri con il fiocco
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 4 dic 2021 08:39 ~ ultimo agg. 13:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il 1 dicembre è la giornata dedicata dall’ONU alla lotta all’Aids per mantenere alta l’attenzione sulla prevenzione, la cura e il contrasto allo stigma “che ancora ingiustificatamente viene addossato alle persone sieropositive”. Lo ricorda il consigliere comunale Marco Tonti di Rimini Coraggiosa che per la seduta di giovedì scorso ha promosso un’iniziativa simbolica: “Durante la seduta del consiglio comunale ho indossato il fiocco rosso simbolo della lotta all’AIDS, e ne ho portati per tutto il consiglio e la giunta”, dichiara Marco Tonti consigliere di Rimini Coraggiosa, “e sono felice del fatto che siano stati indossati non solo della maggioranza di centrosinistra, della giunta, del sindaco Sadegholvaad, della vicesindaca Bellini e della presidente del consiglio Corazzi, ma anche dalla maggior parte dei consiglieri di opposizione a testimonianza della trasversalità e dell’importanza della ricorrenza del 1 dicembre contro il virus dell’HIV.”

“L’AIDS è la pandemia dimenticata – ricorda Tonti – In 40 anni ha provocato 35 milioni di morti ma ancora oggi è difficile fare informazione che possa prevenire i contagi e portare a diagnosi precoci. In una situazione che vedeva prima del lockdown un incremento del 350% delle infezioni a trasmissione sessuale soprattutto tra giovani e giovanissimi, è chiaro che è necessario risollevare il tema all’attenzione pubblica anche perché al momento la fascia che va dai 20 ai 29 anni è quella più colpita dalle nuove infezioni.

“La provincia di Rimini purtroppo è spesso maglia nera in regione per i nuovi casi di HIV e questo deve spronarci a fare maggiore e corretta informazione specie tra i e le giovani”, prosegue Tonti. “Perdipiù nell’epoca del covid molte persone, intimorite dagli ospedali, non si sono sottoposte a test HIV e quindi non sono consapevoli del loro stato sierologico, anche perché sussistono ancora molti luoghi comuni sulla diffusione del virus dell’HIV che invece colpisce indistintamente uomini e donne, omosessuali ed eterosessuali in egual misura.”

Oggi, sabato 4 dicembre, dalle 17 alle 23 in piazza Tre Martiri la Croce Rossa di Rimini effettuerà test gratuiti e anonimi, e ci sarà una “escape room” anche con la collaborazione di volontari e volontarie di Arcigay Rimini “Alan Turing” che distribuiranno materiale informativo, profilattici e che potranno rispondere alle domande che verranno poste.

Notizie correlate
di Redazione