Indietro
menu
in diretta radio

Al Cocoricò i premi Ubu. Tra gli ospiti Diodato e D'Erasmo

In foto: Diodato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 17 nov 2021 11:33 ~ ultimo agg. 12:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I premi UBU, gli Oscar del teatro italiano giungono alla quarantatreesima edizione e dopo le molte edizioni al Piccolo Teatro di Milano approdano quest’anno a Riccione lunedì 13 dicembre alle 20 per un’edizione speciale in omaggio al loro fondatore Franco Quadri – figura cardine per la storia del Premio Riccione di drammaturgia – nel decennale della morte.

A ospitare la serata – che verrà trasmessa in diretta radiofonica su Rai Radio3-Radio3Suite dalle 20:30 saranno gli spazi del Cocoricò. La serata sarà condotta dall’attrice e conduttrice Chiara Francini, con ospiti musicali quali Diodato e Rodrigo D’Erasmo. Al critico Graziano Graziani, del Comitato di gestione del Premio Ubu nonché componente di giuria del Premio Riccione, il compito di raccontare i nodi che il teatro sta attraversando in questa epoca di cambiamento. La cura della messa in onda radiofonica è di Laura Palmieri. L’immagine di questa speciale edizione dei Premi Ubu è stata ideata dallo Studio Luca Sarti.

Attribuiti dalla votazione di 56 critici e studiosi teatrali, gli Ubu si compongono di 17 categorie, dallo Spettacolo dell’anno ai Premi Speciali, con l’inserimento recente di un Premio alla carriera e di un premio al Migliore spettacolo di danza. Nella categoria dei Migliori attori e attrici o performer, oltre ai protagonisti più acclamati, particolare attenzione è data ai giovani con le categorie under 35. Si passa poi ai percorsi dietro le quinte con il premio al Migliore curatore/curatrice o organizzatore/ organizzatrice, e alla drammaturgia, con una doppia categoria per premiare i testi o le scritture drammaturgiche sia italiane che straniere. Infine, musiche, luci e costumi, e il Miglior spettacolo straniero rappresentato in Italia, per una ricognizione a tutto tondo che intercetta il meglio che c’è nella scena contemporanea, non senza segnalare i segni emergenti di quello che verrà.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
VIDEO