Indietro
menu
Le funzioni complementari

Piscina comunale a Viserba, scelto il progetto. Inizio lavori previsto a primavera

In foto: l'area individuata
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 20 ott 2021 14:32 ~ ultimo agg. 21 ott 13:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta lunedì 18 ottobre l’ultima seduta pubblica della procedura di gara per l’affidamento della progettazione architettonica, strutturale ed impiantistica della nuova piscina comunale. È stata proposta l’aggiudicazione al concorrente che ha ottenuto il maggior punteggio, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, valutando in primis gli aspetti tecnici e poi quelli economici. Il raggruppamento è costituito dai seguenti soggetti: Settanta7 s.r.l. (mandataria) – Arch. Giuseppe De Martino (mandante) – Società di ingegneria Studio Ti s.r.l. ingegneria e architettura (mandante) – Progetto Cmr s.r.l. (mandante).

Le Società Settanta7 e Progetto CMR lavorano a livello internazionale con progetti di rilievo architettonico di ampia scala, nell’ambito dell’edilizia scolastica, sportiva e civile. A seguito del perfezionamento degli atti di aggiudicazione, avrà inizio la progettazione definitiva ed esecutiva della nuova piscina comunale per avviare i lavori nella primavera 2022.

La nuova piscina comunale è prevista a Viserba  nel Parco Don Tonino Bello con l’obiettivo – spiega l’Amministrazione Comunale –  di creareconnessioni con il contesto e con le aree vicine e capace di innescare meccanismi di riqualificazione ambientale, sociale ed economica. Nel parco saranno inserite funzioni diversificate: un’area picnic collegata al ristorante e caffetteria interni all’impianto, un’area fitness collegata alla palestra interna, un’area gioco e due aree sgambamento cani.

Il progetto proposto prevede la realizzazione di “un complesso sportivo all’avanguardia e smart, grazie alla presenza di funzioni complementari alla piscina che possano essere di supporto alle attività dei nuotatori, per la promozione del miglioramento dello stile di vita e dell’attività fisica per la comunità”. Sono previsti una palestra con spogliatoi dedicati, un negozio di articoli sportivi, una mensa con cucina per gli atleti. L’intero impianto sarà privo di barriere architettoniche, per garantirne la completa accessibilità.

Si tratta di una progettazione – sottolinea l’Amministrazione Comunale – “sostenibile dal punto di vista impiantistico ed energetico e integrato nel contesto urbano secondo le più innovative linee guida, con una gestione sostenibile delle acque meteoriche, permeabilità delle superfici, riduzione dell’effetto di calore e strategie di mitigazione. Sotto il profilo energetico sono previsti un impianto fotovoltaico ed un impianto solare-termico per soddisfare per intero il fabbisogno del complesso di energia elettrica ed acqua calda sanitaria”.

Sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Mattia Morolli: “Una struttura fondamentale per la città sia a livello sportivo che di socialità vista il forte sostegno delle scuole per questo progetto. Tra l’altro nel quartiere che ospita il maggior polo scolastico romagnolo”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Lamberto Abbati   
Meteo Rimini
booked.net