Indietro
menu
procedura negoziata

Chiosco piazza Malatesta: è corsa a quattro per la gestione

In foto: il Castello e il Chiosco ancora chiuso
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 13 ott 2021 15:15 ~ ultimo agg. 14 ott 15:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Avrebbe dovuto aprire ormai da tempo, invece il chiosco bar presente nell’arena Francesca da Rimini di piazza Malatesta è ancora fermo al palo. L’intoppo, come noto, è legato ai pareri forniti dalla Soprintendenza che ha escluso nell’area la presenza di dehors di tipologia B annuali consentendo solo quelli stagionali e di tipologia A, con l’utilizzo di tavolini, sedie e ombrelloni e l’esclusione di ogni uso continuativo. Un parere che ha modificato le condizioni iniziali della concessione (erano previsti 50 metri quadri di dehors) e ha comportato l’annullamento della procedura che si era aggiudicata nell’ottobre 2019 la società The Sun di Claudio Paesani. Un nuovo avviso è stato così pubblicato nella primavera scorsa e in questi giorni sull’albo pretorio del comune sono stati pubblicati i nomi dei quattro operatori economici ammessi alla procedura di gara. Si tratta di Rinaldini Pastry spa, Sbouron srl, Cuori Ebbri di Enrico Gori e una R.T.I chiamata “Il chiosco di Francesca” composta dalla mandataria Entusiasmo e Passione srl e dal mandante Parchetto srl.

Chi si aggiudicherà la procedura negoziata, dovrà garantire l’apertura al pubblico dal 1° marzo al 31 ottobre (e non più annuale), per gli otto anni di affidamento previsti. La concessione sarà aggiudicata secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ed è previsto il pagamento di un canone annuo a carico del gestore fissato come base d’asta a 4 mila euro.

La determina