Indietro
menu
Tolleranza zero

La denuncia del candidato Erbetta: spaccio vicino all'anagrafe

In foto: spaccio in zona anagrafe, l'immagine inviata da Mario Erbetta
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 1 set 2021 17:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il candidato sindaco Mario Erbetta di Rinascita Civica rende nota la segnalazione pervenutagli di un giro di spaccio nella zona dell’anagrafe di via Caduti di Marzabotto. “Mi è arrivata una segnalazione sconcertante con immagini che rievocano problemi di una Rimini degli anni 80” – scrive Erbetta, allegando la foto inviatagli da una amica che vive in via Casadei, proprio accanto all’anagrafe. Nell’immagine si vede un ragazzo che dopo un incontro col lo spacciatore si inietta la droga direttamente sul posto. “Tutte le segnalazioni effettuate dai residenti – dice il candidato – sono ad oggi sono rimaste senza risposta. E’ difficile dire se è più  preoccupante il ritorno all’uso dell’eroina in vena o il silenzio
dell’amministrazione verso queste situazioni di degrado.
Stiamo parlando di un luogo come l’anagrafe che dovrebbe essere il cuore degli uffici comunali“. Erbetta ricorda di aver “denunciato lo stato di abbandono dell’edificio e in particolare delle scale esterne di accesso allo stesso, e nonostante la mia interrogazione fatta qualche mese fa nulla è cambiato. La mia richiesta di controlli anche serali da parte della Polizia Municipale per scacciare gli spacciatori e i consumatori di droga è rimasta lettera morta“.
Nel mirino di Erbetta finisce l’attuale assessore alla sicurezza nonché candidato sindaco del centrosinistra Jamil Sadegholvaad.
Come possiamo – attacca – lasciare in mano la nostra città a persone che in 10 anni di mandato non hanno fatto altro che girarsi dall’altro lato in situazioni del genere?” si chiede promettendo al contempo “tolleranza Zero contro questo degrado“.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.