Indietro
menu
Chi ha dato sostegno e chi no

Bando gas. Frisoni: da Sadegholvaad uscita elettorale dopo avere ignorato i lavoratori

In foto: Davide Frisoni
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 20 set 2021 11:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Davide Frisoni, consigliere comunale uscente e candidato con la lista Frisoni per Ceccarelli, puntualizza sulla vicenda delle tutele per i lavoratori coinvolti nel bando per il servizio del gas (vedi notizia).
“Mi sono occupato personalmente del Bando Gas stando al fianco dei lavoratori per correggere con interrogazioni in consiglio comunale, tramite stampa e sui social, chiedendo la modifica di questa grave leggerezza (VOLONTA’) di Jamil, Brasini e Gnassi, perché NON VOLEVANO inserire l’art. 2112 del codice civile dentro al bando del bando di gara del gas!! leggete i documenti allegati …
Ricordo che le regole per i bandi gara prevedevano già l’inserimento di questo ed altri articoli di legge.
Inoltre avevamo chiesto di inserire anche la territorialità, come altri comuni Cesena-Forlì e Reggio Emilia (che hanno fatto un patto di intesa). Loro, i tre moschettieri, sostengono che è illegittima, perché limita la libertà imprenditoriale. Il vero problema oggi è che il bando non ha previsto sedi operative sul territorio, garanzia di presenza minima di personale… queste sarebbero le vere cose importanti per noi che amministreremo e per i cittadini ma non c’era la volontà di salvaguardare il lavoratori riminesi e le loro famiglie. Oggi si accorgono che sarebbero voti persi e provano a dribblare …”
Conclusione rivolta direttamente a Sadegholvaad: “Adesso promette mari e monti ma le persone sanno chi è stato al loro fianco anche in questa battaglia. Noi siamo qui per ricordare a loro che è finito il tempo delle furbate e non basteranno gli articoli di giornali per ripulirsi la coscienza”.
Notizie correlate