Indietro
menu
i residenti chiamano la polizia

Usa una picozza per sfondare la vetrata della parrocchia e ruba i rosari

In foto: la chiesa delle Celle
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 16 ago 2021 15:02 ~ ultimo agg. 19:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati alcuni residenti ieri notte a udire rumori strani, di vetri in frantumi, e a dare l’allarme al 112. La polizia di Stato ieri notte è intervenuta intorno alle 2.50 nei locali della chiesa delle Celle, di fianco ai portici (e non quella di Rivabella come inizialmente indicato), in particolare nelle stanze adibite a centro di raccolta degli indumenti per la Caritas. Nella discesa sotterranea che conduce al complesso parrocchiale gli agenti hanno subito notato una picozza da muratore e il vetro della porta d’ingresso dell’edificio infranto.

All’interno hanno sorpreso un uomo con al collo rosari e collanine dorate, che tentava di nascondersi dietro a un tendaggio. Sottoposto a perquisizione, il ladro aveva addosso collanine con crocifissi dorati, un kway e un cacciavite. Al termine degli accertamenti è stato arrestato per tentato furto aggravato. Si tratta di un 33enne della provincia di Salerno, con numerosi precedenti di polizia per furti perpetrati recentemente e con a carico un foglio di via dal Comune di Rimini.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.