Indietro
menu
Dopo nomina commissari

Variante Santa Giustina. Raffaelli e Morrone: bene passo in avanti, ma guardia ancora alta

In foto: Santa Giustina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 15 lug 2021 18:23 ~ ultimo agg. 18:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I parlamentari della Lega Jacopo Morrone e Elena Raffaelli commentano il passo in avanti sull’attesa variante di Santa Giustina. “Grazie alle sollecitazioni della componente leghista in commissione Ambiente territorio lavori pubblici alla Camera e alla capacità di ascolto del Vice Ministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli, è stata accolta l’osservazione della Lega che inserisce l’intervento sulla statale 9 Via Emilia, variante all’abitato di Santa Giustina, fra i 44 ulteriori interventi infrastrutturali inseriti nello schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sulla base dell’art. 4 del cd. decreto ‘Sblocca cantieri’. Si tratta di interventi caratterizzati da un elevato grado di complessità progettuale o da difficoltà esecutive e attuativa o da complessità delle procedure tecnico amministrative, che comportano un impatto rilevante sul tessuto socioeconomico coinvolto e quindi da realizzare mediante la nomina di commissari straordinari che dovrebbero accelerare l’esecuzione dei lavori”.

Il percorso però non è ancora a termine: “Terremo alta la guardia affinché la nostra osservazione si traduca effettivamente nella nomina di un Commissario che possa celermente procedere all’esecuzione di una variante che, pur considerata strategica dal punto di vista socio-economico e indispensabile per la sicurezza degli abitanti, ha subito fino a oggi ritardi inaccettabili”.

Notizie correlate