Indietro
menu
"prenotata per farlo"

Tosi: i vaccini non siano strumentalizzati, non dividere tra buoni e cattivi

In foto: Renata Tosi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 26 lug 2021 15:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alle riflessioni su vaccini e green pass, anche a fronte delle proteste che si sono svolte in piazza sabato, si aggiunge dopo quella del primo cittadino di Rimini (vedi notizia) anche quella sindaco di Riccione Renata Tosi. Parte da una premessa: “sono prenotata per fare il vaccino, anche se il Covid l’ho avuto“.

Credo – afferma la Tosi – anche che la libertà di scelta sia sempre importante e vada rispettata ancora di più quando quella scelta mette in gioco la salute. Strumentalizzare politicamente la scelta vaccinale, dividere ed esasperare gli animi, dividere i cittadini tra buoni e cattivi, è dannoso. E’ sbagliato. Usare e strumentalizzare i vaccini, al di là delle convinzioni personali, è segno di debolezza politica profonda. E’ sintomo di incapacità di guidare le comunità, le quali devono essere libere di scegliere. Io dico non abbiate paura delle libertà, nostra e degli altri, se alla base c’è il rispetto reciproco delle diverse opinioni su cui invito a riflettere.

E chiude citando Voltaire: “Non sono d’accordo con quello che dici ma combatterò fino alla morte affinché tu possa dirlo