Indietro
menu
aggressione in via flaminia

Pretendono di salire in autobus con la bici, coppia di giovani scaraventa a terra controllore

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 27 lug 2021 14:11 ~ ultimo agg. 28 lug 13:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Volevano salire a tutti i costi sull’autobus con la bici e davanti al rifiuto categorico del controllore l’hanno strattonato e scaraventato a terra, lanciandogli contro anche la mountain bike. Quella che a tutti gli effetti si può definire un’aggressione, è avvenuta ieri sera a Rimini, alla fermata di via Flaminia. Protagonisti un 19enne tunisino e una riminese di 17 anni.

Erano circa le 21 quando i due ragazzi hanno tentato di introdurre sul bus di Start Romagna anche la bici. Il controllore, accortosi che i due giovani volevano salire con la mountain bike, ha cercato di far capire loro che non era possibile. Visto il comportamento strafottente e aggressivo dei due, il dipendente di Start si è parato davanti all’entrata del mezzo impendendo l’ingresso. Il tunisino a quel punto lo avrebbe afferrato per la maglia e tirato materialmente giù dal bus, facendolo rovinare sull’asfalto. Poi, prima di allontanarsi insieme alla ragazzina, gli avrebbe persino tirato contro la bici.

Immediata la richiesta di intervento della polizia, arrivata sul posto dopo pochi minuti con una Volante. Gli agenti hanno raccolto la descrizione dei due aggressori e si sono messi sulle loro tracce. Dopo non molto sono stati individuati e fermati in viale Pascoli. Nei loro confronti è scattata una denuncia per resistenza, minacce, lesioni e interruzione di pubblico servizio. La minorenne è stata poi condotta in questura dove è stata riconsegnata alla madre.

Meteo Rimini
booked.net