Indietro
menu
addio alla regina della tv

E' morta Raffaella Carrà. Bellaria, sua città d'adozione, in lutto

In foto: Raffaella Carrà, aveva 78 anni
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 5 lug 2021 17:16 ~ ultimo agg. 6 lug 14:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Raffaella Carrà, una delle più grandi showgirl italiane, è morta oggi pomeriggio (5 luglio) all’età di 78 anni. A dare l’annuncio, all’agenzia Ansa, è stato Sergio Iapino, compagno di una vita.

La Carrà, il cui vero nome era Raffaella Maria Roberta Pelloni, era nata a Bologna il 18 giugno del 1943 ma aveva trascorso la sua infanzia a Bellaria, ​dove il padre gestiva un bar e la nonna possedeva una gelateria. Per questo era considerata bellariese d’adozione. Una carriera straordinaria come attrice, presentatrice, cantante, ballerina, vocal coach, showgirl a tutto tondo. Nel 2010 Bellaria le dedicò il festival Milleluci, con spettacoli, incontri e mostre degli abiti più famosi indossati dalla showgirl.

“Con profonda tristezza e cordoglio apprendiamo la scomparsa di Raffaella Carra’ simbolo italiano di estro, capacità artistiche ed eleganza. Un saluto commosso a nome della comunità di Bellaria Igea Marina che mai l’ha dimenticata e sempre ha visto nel suo successo quello di una nostra concittadina”, così l’ha voluta ricordare il sindaco di Bellaria Igea Marina, Filippo Giorgetti, sulla sua pagina Facebook

Da qualche tempo una malattia aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia – ha spiegato all’Ansa Iapino -. Una forza inarrestabile la sua, che l’ha imposta ai vertici dello star system mondiale, una volontà ferrea che fino all’ultimo non l’ha mai abbandonata, facendo si che nulla trapelasse della sua profonda sofferenza. L’ennesimo gesto d’amore verso il suo pubblico e verso coloro che ne hanno condiviso l’affetto, affinché il suo personale calvario non avesse a turbare il luminoso ricordo di lei”.