Indietro
menu
al grand Hotel

Come Raffaello e Durer. Scambio di ritratti da due artisti

In foto: lo scambio sulla terrazza del Grand Hotel
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 22 lug 2021 10:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Era una pratica molto in voga nel passato, uno scambio di doni tra artisti che si stimavano. Dipingevano ritratti di colleghi per poi omaggiarli della tela. A riproporre questa modalità, in chiave contemporanea, sono stati nei giorni scorsi i pittori riminesi Denise Camporesi e Gianni Caselli. Si sono dipinti a vicenda e lo scambio dell’opera è avvenuto in una cornice suggestivi: la terrazza del Grand Hotel di Rimini. “L’arte è unione e stima tra gli artisti – commenta lo scrittore Ernesto Paleani -.Un ricordo nel tempo è quando Raffaello donò a Durer, pur non avendolo mai incontrato, due disegni ed a sua volta Albrech Durer gli inviò un suo autoritratto su tela di bisso. Rispetto e non invidia, stima e non battaglia, questo deve essere di esempio a tutti gli artisti che operano dimostrando sempre modestia e rispetto l’uno verso l’altro.

Denise Camporesi con la tecnica della penna biro a getto, senza fare un disegno preparatorio, ed acquerello ha delineato il volto di Gianni Caselli che ha sua volta l’ha rappresentata con la tecnica del carboncino.
Due artisti contemporanei conosciuti localmente – chiosa Paleani –, ma la loro arte valicherà i confini spaziali di Rimini avendo dato esempio di bravura nel sapersi destreggiare con i colori, dandogli vita avendo aggiunto un soffio del loro cuore e del loro spirito“.