Indietro
menu
Lungomare di Riccione

Aggrediti da una banda di giovanissimi rapinatori in trasferta

In foto: i carabinieri di Riccione durante alcuni controlli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 4 lug 2021 11:00 ~ ultimo agg. 5 lug 12:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Era arrivata dalla provincia di Modena la banda, tutta composta da giovani e giovanissimi, pronta a mettere a segno rapine e furti a Riccione. Ieri sera attorno alle 23 un gruppo di giovanissimi turisti bolognesi stava percorrendo in bici il Lungomare della Repubblica, quando è stato avvicinato e accerchiato da alcuni coetanei. A forza di spintoni e minacce gli aggressori sono riusciti a farsi consegnare un cellulare e un portafoglio con 40 euro per poi dileguarsi in spiaggia.

Subito allertati, i carabinieri hanno iniziato le ricerche della banda e l’hanno individuata e bloccata in viale Ceccarini, a quell’ora ancora molto affollata dal passeggio. Il gruppetto era formato da quattro albanesi ed un serbo, di cui solo due maggiorenni e tre minori, provenienti dal modenese. Negli zaini avevano tutto l’occorrente per mettere a segno altri colpi: tronchesi, mazzette e altri attrezzi da scasso che sono stati sequestrati. Addosso ai ragazzi è stata ritrovata anche la refurtiva rubata ai malcapitati turisti, a cui è stata riconsegnata. Per i giovani bolognesi per fortuna solo tanta paura ma nessuna conseguenza fisica.

Per la banda in trasferta sono scattate le manette e le competenti Autorità Giudiziarie, rispettivamente di Rimini e quella per i minorenni di Bologna, hanno disposto il trasferimento in carcere per i più grandi e in comunità per i più piccoli. Nei prossimi giorni si procederà alla convalida dei provvedimenti.