Indietro
menu
proposte in campo

Frontalieri. Il Comites incontra amministratori di Montescudo-Montecolombo

In foto: l'incontro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 28 giu 2021 15:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un incontro per parlare dei rapporti tra San Marino e Valconca, dove risiedono molti degli oltre 6mila frontalieri che lavorano in Repubblica. Nei giorni scorsi una delegazione del Comites San Marino ha incontrato Elena Castellari, presidente dell’Unione dei Comuni della Valconca, e sindaco di Montescudo – Monte Colombo e Maurizio Casadei, vicesindaco del comune di Montescudo – Monte Colombo.

Tra i temi al centro del confronto la realtà del lavoro frontaliero nella Repubblica di San Marino che ha subito pesanti contraccolpi a causa dell’emergenza sanitaria. L’occasione è stata proficua anche per riflettere sui temi che il Comites San Marino da tempo ha portato sul tavolo della politica e delle istituzioni sammarinesi, come ad esempio l’eliminazione della rinuncia alla cittadinanza di origine come condizione per ottenere la cittadinanza sammarinese per naturalizzazione, ed il diritto di elettorato passivo alle elezioni delle Giunte di Castello a favore dei cittadini italiani residenti.

Alessandro Amadei si è complimentato con i due amministratori della Valconca per avere intrapreso la strada virtuosa della fusione dei comuni.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO