Indietro
menu
Tutte le onorificenze

Festa Repubblica. In piazza Cavour le celebrazioni per il 75esimo anniversario

In foto: Festa della Repubblica in piazza Cavour. Adriapress.
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 2 giu 2021 13:17 ~ ultimo agg. 3 giu 12:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Piazza Cavour a Rimini come di consueto è stata il centro delle celebrazioni per il 75esimo anniversario della fondazione della Repubblica. La sobria cerimonia, alla presenza di Prefetto, Vescovo, Forze dell’ordine schierate e istituzioni (sindaci e onorevoli del territorio), è iniziata alle 10. Dopo l’alzabandiera e l’inno nazionale, c’è stata la lettura del Messaggio del Presidente della Repubblica e poi l’intervento del Prefetto di Rimini, Forlenza. Momento clou della mattinata, la consegna delle 14 Onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” (tanti i sanitari) e quattro quella delle Medaglie d’Onore a familiari ex deportati e internati. A chiudere la cerimonia lo svolgimento della bandiera tricolore dal Palazzo dell’Arengo.

Il video Adriapress

L’elenco delle onorificenze conferite:

• Grand’Ufficiale Emilia Guarnieri Docente, già Presidente Fondazione Meeting
• Cavaliere Giovanni Rondinone Vice Sovrintendente Polizia di Stato
• Cavaliere Ernesto Fernandez Luogotenente in pensione Aeronautica Militare e Volontario e
Croce Rossa Italiana
• Cavaliere Matteo Totaro Luogotenente in quiescenza della Guardia di Finanza
• Cavaliere Antonio Tondi Luogotenente Aeronautica Militare
• Cavaliere Luigi Prunella Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri
• Cavaliere Antonella Dappozzo Direttore Cure Primarie Ospedale Rimini e Responsabile USCA
• Cavaliere Raffaella De Giovanni Direttore Unità Operativa Medicina Interna Osp. Cattolica
• Cavaliere Vincenzo Domenichelli Dirigente Medico Chirurgia Pediatrica Ospedale Rimini
• Cavaliere Carlo Biagetti Dirigente Medico Unità Operativa Malattie Infettive Ospedale Rimini
• Cavaliere Anna Maria Carlini Coordinatore infermieristico Ospedale di Rimini
• Cavaliere Corrado Arduini Dirigente Medico Responsabile Medicina Interna Ospedale Novafeltria
• Cavaliere Tiziana Perin Direttore Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza Ospedale Rimini
• Cavaliere Giuseppe Petrini Luogotenente C.S. Carabinieri in servizio a Novafeltria

Le 4 Medaglie d’Onore ai familiari di cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti:

• Marinaio Napoletano Saverio Ritirata dal nipote Nicolò Mastronardi
• Bersagliere Giovanni Verni Ritirata dalla nipote Barbara Verni
• Militare Olindo Romano Ritirata dal nipote Daniele Frisoni
• Militare Luigi Fabbri Ritirata dal figlio Roberto Fabbri

Le foto Adriapress

A ricevere l’onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, anche Emilia Guarnieri, che è stata tra i fondatori e poi per 27 anni presidente del Meeting di Rimini che già nel 2003 aveva ricevuto dall’allora presidente Carlo Azeglio Ciampi, l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. «La consegna dell’Onorificenza è occasione per esprimere la mia gratitudine al Presidente della Repubblica e anche al Prefetto di Rimini per questa Festa del 2 giugno che mi coinvolge personalmente», ha detto Emilia Guarnieri. «La Festa della Repubblica cade quest’anno in un momento difficile e al tempo stesso carico di attese. Non diversamente dal ’46, anche oggi l’Italia mostra ferite e divisioni. Ma cominciano ad intravvedersi percorsi possibili per uscire dalla crisi, segnali che il bene comune ha ancora una sua forza di attrazione. I 40 anni di Meeting che ho avuto la fortuna di condividere mi hanno fatto sperimentare come il dialogo e la stima dell’altro nella sua diversità aprano prospettive di costruzione e di bene inimmaginabili. Da tante parti oggi si vedono solidarietà, condivisione, desiderio di incontro, sacrificio: questo dà speranza». Presente in piazza Cavour anche il presidente del Meeting Bernhard Scholz, in rappresentanza di tutti i collaboratori e i volontari del Meeting. «Siamo tutti grati per questo altissimo riconoscimento a Emilia Guarnieri», ha dichiarato Scholz, «che ha saputo favorire il dialogo come strada maestra per condividere le esperienze umane più autentiche e per incontrare l’altro con il desiderio di un arricchimento reciproco. Nelle diverse fase delle sua storia il Meeting di Rimini ha sempre avuto in lei una guida appassionata che sfidava tutti alla ricerca del vero e del bello nelle più diverse realtà culturali e sociali».

Notizie correlate
di Lamberto Abbati