Indietro
menu
svolta storica

Venduto all'asta l'immobile di via Bassi (questura) per 4 milioni

In foto: la struttura di via Ugo Bassi
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 12 mag 2021 12:05 ~ ultimo agg. 13 mag 12:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata venduta all’asta, che si è tenuta questa mattina in tribunale a Rimini, l’immobile di via Bassi che nel progetto iniziale avrebbe dovuto ospitare la nuova questura di Rimini. Si partiva da una base d’asta di un milione e mezzo di euro e si è arrivati fino a 4 milioni. A contendersi l’immobile cinque gruppi, ma solo due hanno battagliato a suon di rilanci fino all’ultimo: il Gruppo Ariminum e il gruppo Conad, con quest’ultimo che si è aggiudicato lo stabile abbandonato.

Da capire ora quale sarà l’evoluzione del progetto da parte del Gruppo Conad anche alla luce dell’assenza della destinazione commerciale nelle previsioni urbanistiche per l’area, come sottolineato di recente dalla stessa amministrazione. Era stata proprio l’assessore all’Urbanistica, Roberta Frisoni, a spiegare che in quell’area erano previsti metri quadrati destinati a residenziale, direzionale e commerciale, ma siccome la partita ha avuto tempi infiniti, il piano particolareggiato nel frattempo è decaduto. Spetterà quindi alla futura Giunta comunale affrontare la questione.

Il curatore Andrea Ferri ha espresso grande soddisfazione per l’esito dell’asta e in particolare per i creditori. Soddisfatto anche il Comune (anche se ufficialmente né il sindaco né l’assessore all’Urbanistica hanno voluto commentare la notizia) che grazie alla cessione a 4 milioni, quindi più del doppio rispetto alle base d’asta, potrà rientrare in maniera superiore dei crediti vantati con la società Da.Ma, dichiarata fallita dal tribunale di Rimini nel luglio 2016. Una svolta storica anche per la città che finalmente vedrà risanato un “buco nero”, diventato negli anni luogo di degrado e rifugio per sbandati, finito persino nel mirino di Striscia la Notizia.