Indietro
menu
indagini della polizia

Parapiglia all'ora dell'aperitivo, alla Vecchia Pescheria volano i tavoli

In foto: la devastazione alla Vecchia Pescheria
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 8 mag 2021 12:09 ~ ultimo agg. 9 mag 12:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Scene inquietanti quelle filmate ieri con un telefonino in centro storico a Rimini e finite sui social. Poco prima delle 18.30 alla Vecchia Pescheria è scoppiato il caos. Mentre decine di giovani erano seduti ai tavoli all’aperto per consumare il loro aperitivo, due ragazzi hanno iniziato a lanciare tavoli e sedie contro alcuni locali.

Panico tra i clienti, che sono scappati per evitare di finire coinvolti. Qualcuno è rimasto impietrito davanti a tanta violenza. I due esagitati hanno scagliato tavoli in alluminio, sedie e sgabelli, sia verso i banchi della Vecchia Pescheria, sia contro alcuni locali, uno in particolare. Dal video di circa 20 secondi si vede un ragazzo centrato in pieno volto da uno sgabello. Poi i due aggressori si allontanano a piedi, lasciando dietro di loro scene da guerriglia urbana.

La polizia, allertata dai residenti, ha inviato sul posto tre pattuglie ma al loro arrivo hanno trovato solo decine di tavoli e sedie ribaltate e accatastate. Dei due giovani che avevano scatenato il caos nessuna traccia. I gestori del locale devastato non hanno saputo fornire elementi utili alle indagini, ma la sensazione degli investigatori della questura è che possano conoscere i due aggressori, che sarebbero dei frequentatori del locale. Si ipotizza una sorta di raid punitivo, i cui motivi sono ancora oscuri.

Il filmato che circola sui social è stato acquisito dagli uomini della Scientifica, che lo stanno analizzando per risalire ai due assalitori. Nessuno per fortuna è rimasto ferito in modo serio e al momento non sono state sporte denunce. Resta la gravità di un gesto avvenuto in pieno centro storico e che avrebbe potuto coinvolgere chi in quel momento si trovava a fare l’aperitivo in tutta tranquillità. Il locale, già chiuso a novembre per 5 giorni per violazione della normativa anti Covid, resta sotto osservazione delle forze dell’ordine.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.