Indietro
menu
in cinque anni

Multe per 1,2 milioni non pagate da sammarinesi. Riccione apre procedura coattiva

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 24 mag 2021 15:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ci sono 1,2 milioni di contravvenzioni non pagate da parte di automobilisti sammarinesi che sono stati multati a Riccione negli ultimi 5 anni. Per cercare di far entrare nelle casse comunali il dovuto l’amministrazione della Perla Verde attiva una nuova procedura per la riscossione delle multe. Le sanzioni, la maggior parte divieti di sosta, sono già state regolarmente notificate dalla Polizia Locale di Riccione attraverso il Tribunale Unico di San Marino ma mai recapitate all’automobilista sammarinese.

Visto il considerevoli ammontare di crediti e considerato che la legge impone all’amministrazione di porre in essere ogni azione possibile al fine di recuperare il pagamento di quanto dovuto è stato dato mandato al comandante del corpo di Polizia Locale di avviare una serie di atti necessari alla nuova procedura. Si procederà ad una nuova comunicazione tramite il Tribunale Unico di San Marino con obbligo di notifica all’interessato. Se la contravvenzione e la richiesta di pagamento non verranno notificati al trasgressione nei tempi previsti, si avvierà un procedimento giudiziario al termine del quale la Aspes spa sarà incaricata della riscossione coattiva delle ingiunzioni di pagamento nei confronti dei cittadini sammarinesi. La differenza rispetto al passato sta proprio nell’apertura della procedura coattiva di ingiunzione di pagamento che avverrà attraverso le domiciliazione in studi legali sammarinesi.

Notizie correlate
di Redazione