Indietro
menu
riapre dopo tanti mesi

Alla scoperta di Garibaldi nel museo di Saludecio

In foto: una parete del museo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 7 mag 2021 12:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la lunga chiusura a causa del Covid riapre domani a Saludecio il Museo Risorgimentale e di Garibaldi. Il museo resterà poi aperto le domeniche di maggio dalle 15 alle 18. In giugno apertura straordinaria per la festa della Repubblica il 2 giugno e per il “Saluserbe” il 12 giugno e per tutte le domeniche del mese dalle 15 alle 18. In luglio ed agosto per tutti i sabati e le domeniche dalle 15 alle 18. Sarà possibile visitare il museo, al di fuori delle date indicate, solo su prenotazione.

Il museo è stato completamente riallestito con nuovi e interessanti reperti per dare risalto sia alla figura di Giuseppe Garibaldi che a quella della moglie Anita di cui ad agosto cadranno i 200 anni dalla nascita. Inoltre è stata realizzata una sala per ospitare divise e oggetti appartenuti ai generali garibaldini, ed agli altri eserciti. Il museo vanta una biblioteca storica con 400 volumi, non solo italiani, tutti dedicati all’eroe dei due mondi, e tra questi si può trovare pure un carteggio con lettere autografe tra Garibaldi e l’amico Victor Hugo, stampe originali di giornali inglesi, francesi e italiani fino al frontespizio della canzone “Garibaldi’s Liberty Song” scritta per lui da Vincent Minnelli, nonno di Liza, durante il soggiorno del Generale in America quando, per l’amico Antonio Meucci, fondò la fabbrica di candele steariche, per aiutarlo a superare un periodo di sacrifici e di stenti. Tra le divise garibaldine spiccano la prima divisa dei Cacciatori delle Alpi e quella della “Garibaldi Guard” fondata in America da alcuni garibaldini in fuga dall’Italia che combatterono al fianco del Generale Custer a Little Big Horn e che morirono al suo fianco.

Notizie correlate