Indietro
menu
Elencate da Patrizia Rinaldis

Le priorità degli albergatori per sopravvivere alla pandemia

In foto: Patrizia Rinaldis
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 5 apr 2021 21:35 ~ ultimo agg. 6 apr 12:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Patrizia Rinaldis, presidente di Federalberghi Rimini, elenca le misure urgenti per consentire alle aziende turistiche di sopravvivere alla pandemia. Bonus vacanze, superbonus 110%, certificati per i viaggiatori, certificati di qualità professionale per gli alberghi.

Le richieste degli albergatori:

A) sostegno finanziario

Sostegni: Che siano effettivamente calibrati sulla perdita di fatturato distinguendo le imprese stagionali da quelle annuali che stanno soffrendo di più

Decreto liquidità: Occorre allungare a 20 anni il tempo di rientro dei mutui fatti alle aziende per garanzia per garantirsi la liquidità

Nuova Finanza: Estendere la possibilità per le imprese di accedere alla nuova liquidità con garanzie governative o regionali Non solo per la copertura del debito ma anche per patrimonializzare le aziende

B) strumenti facilitanti

Protocolli riconosciuti e validati per una estate sicura:

Per garantire alle aziende di poter tenere aperta tutta la stagione estiva, stagione che facilitata dalle riduzioni dei contagi anche a causa del clima.

Certificato per viaggiare: In modo che le persone vaccinate e quelle guarite possono viaggiare con meno Vincoli

Bonus vacanze: non solo l’utilizzo esteso anche al 2021, ma riaprire i termini per presentare la richiesta di utilizza per sfruttare le tante risorse ancora disponibili del 2020, e se necessario rifinanziario

C) riqualificazione alberghiera tramite strumenti urbanistici e credito di imposta

– super bonus 110%: Applicato anche gli alberghi e non solo vincolato i lavori di efficientamento energetico

– bonus facciate: la possibilità di prevedere il rinnovo delle facciate anche con la sostituzione di materiali e non solo l’imbiancatura, cappotto o restauro dell’esistente.

– parcheggi interrati: La regione deve consentire che gli hotel che vogliono riqualificare anche con la costruzione di parcheggi interrati per gli ospiti, possano farlo sia su area privata che su Area pubblica In concessione, senza che questo comporti un aumento della superficie.

– condizioni di legittimità: Per gli alberghi esistenti per poter attuare gli interventi di riqualificazione:

Serve che la regione, il comune riconoscono la legittimità degli immobili alberghieri esistenti perché questi possano programmare i loro investimenti e innovazioni senza questa precondizione infatti finirebbero per essere vane tutte le misure di supporto alla riqualificazione lasciando in uno stato di congelamento il patrimonio alberghiero che si vedrebbe impossibilitato a ristrutturare anche di fronte alla volontà dell’imprenditore di volerlo fare.

D) legalità e professionalità: Occorre riconoscere il valore professionale degli Imprenditori alberghieri di qualità:

Serve attribuire in base all’ esperienza, agli anni di attività professionale svolta, alla reputazione, un riconoscimento che certifichi la qualità professionale dell’azienda rispetto ai tanti sedicenti imprenditori improvvisati, contro le infiltrazioni malavitose e contro il dilagare dell’abusivismo dell’ospitalità privo di qualunque regola.

Notizie correlate
di Redazione