Indietro
menu
Solfrini resta presidente

Il Consiglio della Polisportiva Comunale di Riccione rinnova le deleghe

In foto: il presidente Solfrini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 8 apr 2021 07:30 ~ ultimo agg. 07:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuto martedì sera in videoconferenza il primo Consiglio Direttivo della Asd Polisportiva Comunale Riccione dopo l’Assemblea dei Soci che, oltre ad approvare il bilancio, aveva nominato sei nuovi consiglieri e l’organo di controllo nella figura della Revisore dei Conti.

Tutti presenti all’appuntamento i 16 attuali consiglieri della Polisportiva Riccione, con all’ordine del giorno la presentazione dei nuovi entrati, l’analisi della situazione finanziaria e il conferimento delle deleghe. Confermato Giuseppe Solfrini nel ruolo di presidente, non mancano comunque le novità, a cominciare da una carica che, pur esistendo inserita nello Statuto, non era mai stata ricoperta prima, ovvero quella di presidente onorario, per la quale è stato proposto e votato all’unanimità Giorgio Gori, in Polisportiva Comunale Riccione dal 1982 e per lunghi anni consigliere e vicepresidente.

Novità anche per quanto riguarda il ruolo di vicepresidente, che vede per la prima volta nella storia sessantennale della Polisportiva Riccione la nomina di una donna, Afra Magnanini, storica figura dell’associazione sportiva. È donna anche il segretario: Tatiana Feletti, mentre Stefano Barosi è stato confermato nel ruolo di tesoriere. Nominato anche il Comitato di Presidenza, formato dal presidente Solfrini, dalla vicepresidentessa Magnanini e dal tesoriere Barosi.

Per quanto riguarda le deleghe, confermati Karl Friedrich Pandolfini nel ruolo di consigliere con delega all’area giuridica e Giuseppe Uguccioni come consigliere con delega ai rapporti con i dipendenti. La delega ai rapporti con i mezzi di informazione a Giorgia Bertozzi e a Luca Cevoli quella per i rapporti con gli enti commerciali pubblici e privati.

“Per rispetto di un Consiglio profondamente rinnovato, abbiamo deciso di rimettere tutti i ruoli e le deleghe in essere e di mettere ai voti le nuove nomine, a cominciare dalla mia – spiega il presidente Giuseppe Solfrini -. Ringrazio dunque l’attuale Direttivo per la fiducia che mi è stata accordata con la conferma nel ruolo di presidente. Nonostante il grave momento di difficoltà per tutto il Paese, per lo sport in generale e per la nostra Asd in particolare, sono lieto di avere trovato in questo gruppo dirigente, già in questa prima occasione di incontro e confronto, una notevole coesione di intenti e un concreto entusiasmo per il lavoro che ci attende. Sarà un compito difficile traghettare la Polisportiva Riccione fuori dalle secche del periodo di pandemia, a maggior ragione senza l’aiuto dell’amministrazione comunale. Ma le prime idee messe sul tavolo e dall’unanimità con cui il Consiglio ha conferito ruoli e deleghe mi fanno essere fiducioso se non nel risultato finale, di certo nel massimo impegno che tutti noi metteremo in questa impresa. Siamo convinti delle ragioni della Polisportiva e continueremo a sostenerle con tutte le nostre forze con l’unico obiettivo di rendere lo sport e il benessere che ne deriva fruibile a tutti i cittadini, senza alcuna distinzione. Vorrei infine salutare la nomina della prima vicepresidentessa della storia della Polisportiva Riccione: Afra Magnanini è in Polisportiva da 40 anni e per questa associazione è un faro e il suo amore per tutti gli sport si manifesta ogni giorno”.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.