Indietro
menu
Raccolta firme a Covignano

Carovane nomadi anche in zona rossa. La denuncia del consigliere Zilli

In foto: roulotte accampate nell'ex Assassino a Covignano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 1 apr 2021 12:25 ~ ultimo agg. 12:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Camper e roulotte nomadi accampate abusivamente nell’area dell’ex Assassino a Covignano e nel parcheggio (con tanto di panni stesi) dell’Rds Stadium. La segnalazione arriva dal consigliere di Fratelli d’Italia Filippo Zilli. “Vorrei capire come sia possibile che, in periodo pandemico e di zona rossa, arrivino decine e decine di roulotte di nomadi su tutto il territorio riminese, quando noi comuni cittadini non possiamo nemmeno andare a trovare i nostri parenti” scrive.

Sono 5 anni – prosegue Zilli – che sollevo la problematica e cerco di far istituire un regolamento serio e rigido al comune di Rimini, che invece ha sempre ignorato il problema procedendo con sgomberi che sono solo un palliativo, e durano pochi giorni.” Il consigliere, che ha ricevuto foto e video degli accampamenti abusivi da parte di cittadini preoccupati, fa sapere di aver già informato le forze di polizia, carabinieri e l’assessore competente “per chiedere immediati controlli verso chi occupa suolo pubblico indebitamente così da poter procedere immediatamente a controllo, identificazione e sgombero delle suddette zone“.

Zilli annuncia anche l’avvio di una raccolta firme nel territorio di Covignano per chiedere una diversa destinazione d’uso dell’ex parcheggio dell’ex Assassino, con lo spostamento delle fontanelle dell’acqua dalla strada al parcheggio (“cosi come da progetto di Romagna Acque presentato oramai 2 anni fa”) e una sbarra di limitazione all’accesso da tenere chiusa nelle ore notturne.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione