Indietro
menu
per chi non raggiunge soglia ISEE

Retta mensa. A Coriano si valuta terza fascia di riduzione

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 3 feb 2021 13:41 ~ ultimo agg. 15:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In difficoltà per pagare la retta della mensa scolastica dei figli si sono rivolti al comune di Coriano per chiedere agevolazioni. Nei giorni scorsi il sindaco Domenica Spinelli e l’assessore alle politiche sociali Beatrice Boschietti hanno incontrato quattro persone in rappresentanza di 3 nuclei familiari. Si tratta di famiglie che non sono sotto la soglia ISEE che permette di avere uno sconto del 50%, ma che si trovano comunque in difficoltà a corrispondere la cifra piena. Il pasto a Coriano costa 7 euro. Le amministratrici hanno spiegato che il prezzo è dettato dal servizio di alta qualità offerto (bilogico e plastic free) e non si discosta molto da quello di altri comuni “a Rimini si paga 6.92 euro“, ma si sono mostrate aperte e possibili soluzioni. L’assessore ha illustrato la proposta di una terza fascia di riduzione a cui gli uffici stanno lavorando  in vista del nuovo bando, proprio per venire incontro a quelle famiglie che seppur in difficoltà, non raggiungono l’importo ISEE ora assegnato alla tariffa ridotta.

Dei 247 bambini che utilizzano la mensa 35 usufruiscono dell’agevolazione di cui 10 della riduzione totale del costo. Il comune investe annualmente 255mila euro per andare a sopperire al costo del servizio, non coperto dalle rette. Sono consistenti, seppure non in crescita, gli insoluti da parte delle famiglie, ma mai nessun bambino – tiene a precisare il comune – è rimasto senza pasto.

Altro tema al tavolo del confronto le difficoltà riscontrate delle famiglie nell’uso del nuovo portale informatico per la prenotazione dei pasti e la gestione dei costi. “Il nuovo sistema che permetterà di essere integrato con il PagoPA entrerà a breve a pieno regime con l’allineamento dei dati antecedenti, e permetterà un controllo istantaneo della posizione e un più fluido sistema di prenotazione a vantaggio delle famiglie e delle scuole. La fase di test è comunque stata prorogata fino a metà febbraio e gli uffici sono a disposizione tutti i giorni per aiutare le famiglie nell’utilizzo“.

A Coriano – commenta il sindaco Spinellinon abbiamo mai lasciato indietro nessuno e fino all’ultimo giorno del mio mandato continuerò a mettere in campo tutti gli strumenti necessari per dare le stesse possibilità a tutti. Prendiamo le distanze dall assistenzialismo cieco, che tanti danni sta creando al nostro Paese. Chi può faccia la propria parte anche a vantaggio di chi ha più bisogno. L’equità sociale si raggiunge quando le agevolazioni sono rispettose di tutti, solo così si può costruire una società solida e solidale e Coriano lo è.”