Indietro
menu
in crescita terapie intensive

Coronavirus. 118 casi e due decessi nel riminese

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 6 gen 2021 14:53 ~ ultimo agg. 7 gen 13:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 118, di cui 69 sintomatici, i nuovi contagi da coronavirus. Purtroppo anche oggi si registrano due decessi: 1 uomo di 63 di Rimini e 1 donna di 84 anni di Misano Adriatico. In crescita i pazienti ricoverati in terapia intensiva, che sono 21, uno in più di ieri. Si tratta di 50 pazienti di sesso maschile e 68 pazienti di sesso femminile. E nel dettaglio: 47 per sintomi; 65 per contact tracing, la maggior parte famigliari e già in isolamento al momento della diagnosi; 2 per test volontari; 1 per test legati a ricovero; 2 per test di categoria; per 1 la pratica non è stata conclusa. Si possono stimare in circa 60 le guarigioni.

In Emilia-Romagna i casi odierni sono 1.576 in più rispetto a ieri, su un totale di 16.527 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è quindi del 9,5%. Sempre da ieri, sono stati effettuati anche 9.844 tamponi rapidi.

 

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 744 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 329 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 599 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 47,6 anni.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, in questa prima fase riguardante il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani. E’ on line il nuovo portale con l’aggiornamento in tempo reale delle vaccinazioni effettuate in Emilia-Romagna (https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid): le somministrazioni programmate a livello regionale, sulla base delle prenotazioni ricevute dalle aziende sanitarie, oggi sono oltre 8 mila. Alle ore 14, erano stati fatti quasi 4mila vaccini, oltre 28mila complessivi, pari al 63% della prima fornitura di vaccini Pfizer-BioNtech.

Sui 744 asintomatici415 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing68 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 16 con gli screening sierologici17 tramite i test pre-ricovero. Per 228 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi per provincia vede Reggio Emilia con 289 casipoi Bologna (239),  Modena (209), Ravenna (156), Piacenza (146), l’area di Cesena (122), Rimini (118), Ferrara (110), la provincia di Parma (97), il territorio di Forlì (51) e il circondario di Imola (39).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 16.527 tamponi, per un totale di 2.644.635. A questi si aggiungono anche 266 test sierologici e 9.844 tamponi rapidi effettuati da ieri.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guaritesono 620 in più rispetto a ieri e salgono così a quota 116.526.

casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 58.069 (+895 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 55.168 (+922), il 95% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 61 nuovi decessi: 17 a Bologna (10 donne di 99, 93, 2 di 92, 2 di 89, 1 di 84, 83 e 2 di 82 anni e 7 uomini di 86, 84, 83, 80, 77, 73 e 59 anni), 13 a Modena (11 uomini di 89, 87, 86, 85, 2 di 84, 1 di 80, 2 di 76, 1 di 63 e 1 di 38 anni  e 2 donne di 87 e 71 anni),  11 a Ravenna (6 donne di 97, 90, 2 di 88, 1 di 85, 81 anni e 5 uomini di 96, 90, 2 di 86 e 1 di 70 anni), 6 a Piacenza (3 uomini di 84, 81 e 77 anni e 3 donne di 88, 85 e 82 anni), 5 a Ferrara (3 uomini di 81, 80 e 71 anni e 2 donne  di 96 e 79 anni), 3  a Forlì-Cesena (2 uomini di 86 e 74 anni e 1 donna di 91 anni) e a Parma (3 uomini di 90, 85 e 76 anni), e 2 a Rimini (1 uomo di 63 e 1 donna di 84 anni). Nessun decesso a Reggio Emilia. Rientra nel conteggio dei deceduti anche un uomo di 87 anni, diagnosticato dall’Ausl di Ferrara ma residente fuori regione.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in Emilia-Romagna sono stati 8.066.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 236 (4 in più rispetto a ieri), 2.665 quelli negli altri reparti Covid (-31).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 16 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 16 a Parma (+1 rispetto a ieri), 18 a Reggio Emilia (dato invariato), 48 a Modena (+2), 44 a Bologna (-2), 16 a Imola (+1), 29 a Ferrara (+2), 19 a Ravenna (-1), 6 a Forlì (inviariato), 3 a Cesena (-1) e 21 a Rimini (+1 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 16.202 a Piacenza (+146 rispetto a ieri, di cui 59 sintomatici), 13.528 a Parma (+97, di cui 56 sintomatici), 24.663 a Reggio Emilia (+289, di cui 134 sintomatici), 32.600 a Modena (+209, di cui 116 sintomatici), 36.304 a Bologna (+239, di cui 95 sintomatici), 5.826 casi a Imola (+39 di cui 30 sintomatici), 9.863 a Ferrara (+110, di cui 32 sintomatici), 13.882 a Ravenna (+156, di cui 111 sintomatici), 6.493 a Forlì (+51, di cui 39 sintomatici), 7.108 a Cesena (+122, di cui 91 sintomatici) e 16.192 a Rimini (+118, di cui 69 sintomatici).