Indietro
menu
Un locale nel cuore di molti

Demolita l'ex Torre Folk. I ricordi dello storico titolare Pioggia

In foto: dal video di Sergio Pioggia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 18 nov 2020 17:06 ~ ultimo agg. 19 nov 15:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’edificabilità dell’area, destinata a nuovi appartamenti, era nota da anni. Ma fa comunque specie vedere le immagini della demolizione di quel che resta del fabbricato dell’ex Torre Folk a Sant’Andrea in Besanigo, storico locale delle notti in Riviera ma anche di tante feste di famiglia, per le celebrazioni, compleanni e addi al celibato o nubilato di tanti riminesi.
A postare il video della ruspa in azione è stato lo stesso Sergio Pioggia, che ha creato la Torre Folk nel 1968 e l’ha gestita fino al 1999 quando l’ha ceduta. Le stagioni successive erano state poi accompagnate da vicende controverse, con fallimenti e inchieste giudiziarie. C’era stata anche una riapertura come “Nuova Torre Folk” ma senza i fasti della gestione storica.

Sergio Pioggia, che oggi gestisce la Fattoria al Mare a Riccione, a fianco del video scrive: La Torre Folk 40 anni di gloriosa carriera, grandi soddisfazioni per me e la mia famiglia. Oggi è la giornata dei ricordi che saranno indelebili, ma la tristezza è grande vedere la sua demulizione”. E poi ci ricorda alcune, di quelle soddisfazioni: “All’inizio era un locale folk, ci venivano gli adulti. Poi sono arrivati dei ragazzini di 17-18 anni, si sono divertiti e ho avuto l’intuizione. Ero riuscito a fare una discoteca per tre generazioni: ragazzini, ragazzotti e adulti”, dove si passava dal folk alla disco per finire con Romagna Mia. E con la nostalgia per le stagioni rampanti e irripetibili del turismo in Riviera, coi pullman pieni di turisti italiani e stranieri diretti alla Torre.

Notizie correlate
di Redazione