Indietro
mercoledì 28 ottobre 2020
menu
sport e cultura

Anche a settembre Riccione "è sotto il sole" degli eventi

di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 3 set 2020 16:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Continuano anche a settembre gli appuntamenti di “Sotto il sole di Riccione”. “Un calendario lungo e ricco – commenta l’assessore al Turismo, Stefano Caldari -. Proseguono gli eventi importanti già inseriti in cartellone all’inizio dell’estate e si inseriscono nuove manifestazioni sportive, culturali, possibilità di shopping e di intrattenimento. Impossibile annoiarsi perché c’è solo l’imbarazzo della scelta. In un’estate come questa 2020 non è stato certamente facile programmare ogni singola cosa, ogni singolo evento. Ma ci siamo riusciti, abbiamo garantito a tutti, ai comitati di quartiere compresi, di organizzare in sicurezza eventi e rassegne. Certo qualche colpo basso da quest’estate della Fase3 c’è stato, come l’aver dovuto rinunciare a DJ Ralf per Albe in controluce per sopraggiunta ordinanza governativa, ma comunque la rassegna è proseguita ed è andata bene“.

Ecco il cartellone

Sabato 5 settembre ultimo appuntamento con lo Yoga al sorgere del sole, dalle ore 6:30 nel giardino di Villa Mussolini.

Domenica 6 settembre chiude la rassegna delle Albe in controluce, concerti al sorgere del sole sulle spiagge di Riccione, alle ore 6 alla Spiaggia 17/19 (ingresso gratuito) con lo spettacolo Rituale per una nuova alba, anteprima della nuova edizione del Riccione del TTV Festival, con il pianista Cesare Picco, compositore di fama mondiale, e i performer della Dancehaus Company (Samira Cogliandro, Cristian Cucco e Giovanni Leone). La sera prima dello spettacolo, sabato 5 settembre alle ore 21 a Villa Mussolini, Cesare Picco racconta la genesi del suo spettacolo e dialoga con Simone Bruscia, direttore artistico del TTV Festival e Lorenzo Conti, curatore artistico della sezione danza del TTV Festival e presenta il suo romanzo d’esordio, Sebastian (Rizzoli 2019). Il Riccione TTV Festival, manifestazione biennale dedicata ai rapporti tra il teatro e le altre arti performative celebra la sua 25ª edizione dal titolo Come vi immaginate l’amore? con un programma coraggioso, tra danza, musica, teatro, e fotografia che attraversa tutta la seconda parte dell’estate, irradiandosi da Villa Mussolini ai luoghi più significativi della città anche con performance site specific e camminate outdoor che avvolgeranno lo spettatore in un lungo abbraccio dall’alba al tramonto, nel corso di tre weekend: 12-13, 18-19-20 e 26-27 settembreSabato 12 settembre dalle 18:30 Elio Germano, presenta Segnale d’allarme. La mia battaglia VR, tra i lavori cinematografici più originali degli ultimi anni (regia di Elio Germano e Omar Rashid, coproduzione Riccione Teatro, posti limitati, prenotazione obbligatoria. Spettacolo a pagamento. Orari proiezioni: 18:30, 20:30, 22:00, 23:30); domenica 13 settembre (ore 21 e 22:30), a Villa Mussolini, Glauco Salvo, polistrumentista attivo sulla scena alternativa, presenta Field Studies, performance a metà tra concerto e workshop che guida il pubblico all’esplorazione acustica dello spazio. Gli spettacoli sono a ingresso libero. (Posti limitati, prenotazione obbligatoria su Eventbrite). A questo appuntamento concentrato sul suono è affidato anche il finissage della mostra fotografica di Beatrice Imperato, The Summer is Magic – Riccione, l’Estate più Attesa, omaggio alla città e all’estate 2020. L’esposizione è visitabile a Villa Mussolini tutti i giorni fino al 13 settembre dalle 21 alle 24. Ingresso libero.

Il secondo weekend del TTV Festival è dedicato alla danza. Venerdì 18 settembre alle ore 18.30 con Alessandro Sciarroni nella spiaggia libera di piazzale Roma, alle ore 21.30 nel giardino di Villa Mussolini con Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, che portano in scena lo spettacolo teatrale che li ha lanciati verso il successo internazionale: Rewind. Omaggio a Café Müller di Pina Bausch. Sabato 19 settembre altri appuntamenti imperdibili: alle 18.30, in esclusiva assoluta per l’Italia, la performance evento-unico della danzatrice australiana Julie Shanahan nella spiaggia libera di piazzale Roma. Alle 21.00, a Villa Mussolini inaugura la mostra Liebe Pina, che accoglie un’ampia selezione di foto scattate a Pina Bausch dalla sua assistente personale Ninni Romeo. (La mostra è aperta il 19 e 20 settembre dalle ore 10 alle ore 24. Dal 26 settembre al 18 ottobre, sabato e domenica dalle ore 15 alle ore 20. Ingresso libero). Domenica 20, alle ore 15, Davide Rondoni con Isabella Leardini e Simone Bruscia presenta il libro Noi, Il ritmo. Taccuino di un poeta per la danza e una danzatrice.

Alla danza è dedicato anche il workshop City Movers, tre laboratori corporei in spazi urbani per professionisti e non, a cura della compagnia NNChalance. Il primo appuntamento è per sabato 5 settembre alle ore 18 al Castello degli Agolanti con le danzatrici della compagnia NNChalance, immersi nella magica atmosfera dei mercatini e degli spettacoli de Lo Smanèt. Segue venerdì 11 settembre alle ore 20 il laboratorio a cura delle danzatrici Martina La Ragione Gioia Morisco alla spiaggia 117. Si chiude sabato 12 settembre alle ore 18 nel giardino di Villa Franceschi con la partecipazione speciale di Raffaele Schicchitano del Balletto di Roma. (Posti limitati, prenotazione obbligatoria. Laboratori a pagamento. Informazioni e prenotazioni: Valeria Fiorini, tel. 389 2707022) Lo sguardo del TTV non si ferma però solo al teatro e alla danza, il weekend finale è anzitutto concentrato sul teatro di parola. Sabato 26 settembre alle ore 15 il Palazzo del Turismo ospita il convegno Il teatro che racconta. Dedica a Fausto Paravidino. Il drammaturgo genovese, presidente di giuria del Premio Riccione, racconta la sua idea di teatro in un incontro che riunisce collaboratori storici (Maria Teresa Berardelli, Iris Fusetti, Giampiero Rappa) e critici (Gerardo Guccini); coordinano Graziano Graziani Rossella Menna. (Ingresso libero. Posti limitati, prenotazione obbligatoria su Eventbrite).

Il festival chiude con una prima assoluta sabato 26 domenica 27 settembre ore 21 al Lavatoio di Santarcangelo con Da lontano. Chiusa sul rimpianto, primo studio di un nuovo spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamaro, per e con Isabella Ragonese, una produzione di Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro e Argot Produzioni, in collaborazione con Riccione Teatro. Posti limitati, prenotazione obbligatoria. Spettacolo a pagamento. Il Riccione TTV Festival è un progetto a cura di Riccione Teatro, promosso da Comune di Riccione e ATER-Associazione Teatrale Emilia Romagna, con il sostegno di Mibact e Regione Emilia-Romagna. 

Da non perdere, alla Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi, la mostra Favole dedicata all’artista romagnolo Enzo Bellini (1932-2015), figura originale e rappresentativa di una sensibilità artistica che affonda le sue radici nelle forme espressive del Novecento italiano. La sua arte, tecnicamente raffinata, trae ispirazione dalla struggente bellezza della natura, del mondo animale, delle stagioni. Sono esposti 80 lavori tra dipinti, acqueforti e disegni a china, un’ampia selezione delle sue opere più significative, testimonianza di un lungo percorso artistico e umano sempre alla ricerca dell’anima e della bellezza che si celano in ogni forma vivente. La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile fino al 6 settembre tutti i giorni dalle ore 18 alle ore 24; dal 7 settembre al 18 ottobre dal venerdì alla domenica dalle ore 16 alle ore 19.

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione