Indietro
menu
tecnica giapponese celebra il pesce

Al Mercato Coperto evento tra arte e cucina per riapertura pesca

In foto: la tecnica del Gyotaku giapponese
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 6 set 2020 10:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un evento artistico che unisce il pescato del mare adriatico alla maestria culinaria di un importante chef per celebrare la riapertura della pesca. Si chiama Hadria 37 ed è in programma Martedì 8 settembre 2020, dalle 10 al Mercato Coperto Centrale di Rimini, si potranno acquistare le eccellenze dal Mar Adriatico all’interno della cornice di una installazione artistica ad opera di Mariano Guardianelli, chef di Abocar. Il nome dell’appuntamento rende omaggio all’etimologia di “Adriatico” insieme al codice “FAO 37”, che identifica il pescato del nostro Mare. L’obiettivo è valorizzazione i prodotti ittici nostrani, segnalando la provenienza del pescato e le peculiarità che ne contraddistinguono l’eccellenza.

L’installazione prevede l’affissione di una serie di ritratti ottenuti mediante una tecnica Giapponese antichissima dal nome Gyotaku. Sono opere ottenute dipingendo il pesce appena pescato con del nero di seppia e ponendo della carta di riso sopra al pesce stesso che, per effetto della pressione praticata con le mani dall’artista, ne fissa l’impronta. 
L’evento è promosso da “Abocar due cucine” in collaborazione con “Mercato Coperto Centrale di Rimini” e “Noroof Studio”.
Notizie correlate
di Redazione