Indietro
menu
E' già campagna elettorale

Verso il voto. Zilli: Pd in difficoltà, pensare a Gnassi ter è sconfitta partito

In foto: Filippo Zilli in una puntata di Fuori dall'Aula
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 8 lug 2020 09:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Senza Gnassi a Rimini il centro sinistra perde“. Questa la considerazione del consigliere comunale di Vincere per Rimini Filippo Zilli che, partendo dai sondaggi del Sole24Ore che incoronano Gnassi come sindaco più amato della Regione, commenta le prime manovre del Pd in vista del voto del 2021. Secondo l’esponente di minoranza, nel centro sinistra sono in atto i primi scontri tra chi vorrebbe un Gnassi ter (in caso di eventuale modifica dell’attuale legge che non consente tre mandati di fila) e chi invece vorrebbe puntare su nomi “più consoni all’attuale reggenza del partito (Petitti in testa).” Zilli dice di essere venuto a conoscenza dei “primi litigi ed urla (alle riunioni serali del partito)” ed evidenzia che Gnassi “in questo momento, col PD ai minimi termini, non pare aver alcuna prospettiva “romana”“. Una eventuale ricandidatura, conclude il consigliere, sarebbe “una grande sconfitta per un partito che governa egemonicamente il nostro territorio da oltre 70 anni: nessuna alternativa, spaccato nelle sue correnti e tanta paura di perdere.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione