Indietro
menu
ad agosto assistenza potenziata

Spiaggia libera. Ondanomala: servono più controlli dopo il tramonto

In foto: il porto di Rimini (dal video Adriapress)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 21 lug 2020 13:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non sono ancora emerse particolari difficoltà ma la cooperativa Ondanomala, che si occupa della gestione della spiaggia libera davanti di Piazzale Boscovich a Rimini fa presente la necessità di una interfaccia diretta con le forze dell’ordine, in particolare per garantire un presidio nelle ore serali e notturne, a tutela del personale che conclude il turno e per evitare che le attrezzature di salvamento vengano danneggiate da qualche malintenzionato.

In questa estate del distanziamento sono tanti i bagnanti che scelgono le spiagge libere, che sono anche presidiate da personale del comune per evitare assembramenti. In un recente incontro con l’amministrazione è emerso come da nord a sud questo tipo di spiagge siano sempre più ricercate dai turisti, con richieste di informazioni telefoniche che arrivano in particolare dal nord Italia.

Se fino ad ora tutto è filato liscio si guarda però alle prossime settimane, in particolare i weekend, quando si prevede un numero di presenze decisamente superiori rispetto a quelle registrate ad oggi . Dalla prima settimana di agosto il comune ha previsto di potenziare il personale di assistenza

 “Attraverso la collaborazione tra Comune e i soggetti gestori stiamo riuscendo anche quest’anno ad offrire un servizio prezioso, apprezzato da molti bagnanti e anche dai turisti e soprattutto garantendo le indispensabili misure di sicurezza – sottolinea l’assessore al Demanio Roberta Frisoni – E’ necessario che siano gli stessi fruitori ad avere un atteggiamento responsabile ed evitare situazioni critiche, seguendo le indicazioni ben spiegate nei pannelli informativi presenti sulle nostre spiagge. Terremo particolarmente monitorata la situazione nelle settimane che sono alle porte, intervenendo prima di tutto potenziando il personale di assistenza ai bagnanti nella prima settimana di agosto, la settimana della Notte Rosa. Potenzieremo anche l’attività di informazione, utilizzando anche il canale della Publiphono per far conoscere anche quelle spiagge libere meno conosciute soprattutto dai turisti, come quella davanti all’ex colonia Bolognese. Ci sono tutte le condizioni per garantire ai bagnanti di vivere la spiaggia e il mare in serenità e sicurezza

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Andrea Polazzi   
VIDEO