Indietro
menu
"Sogno folle di Francesco"

Quale normalità dopo la pandemia? Il fisico Fiorani ai "Lunedì di Viserba"

In foto: Luca Fiorani
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 12 lug 2020 08:27 ~ ultimo agg. 11 lug 18:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì 13 Luglio alle ore 21 in Piazza Pascoli, nell’ambito della decima edizione dei “Lunedì di Viserba” promossi dalla parrocchia di Viserba Mare e Missio, il professor Luca Fiorani, fisico dell’Enea, sarà protagonista dell’incontro sul “Sogno folle di Francesco”. Quale “normalità” dopo la pandemia? Ecologia integrale e “Laudato si” ai tempi del coronavirus saranno i temi affrontati da Fiorani.

L’introduzione all’incontro:

“Se tornare alla normalità significa tornare a sacrificare natura ed umanità sull’altare del PIL, nuovo Dio di una religione atea, continuando a distruggere la terra e a sfruttare i poveri, spero proprio che non si ritorni alla normalità”.
E’ la provocazione lanciata dal professor Luca Fiorani, fisico dell’Enea, protagonista lunedì sera a Viserba dell’incontro sul “Sogno folle di Francesco”, organizzato dalla Parrocchia di Santa Maria al Mare nell’ambito dei tradizionali appuntamenti estivi “I Lunedì di Viserba”.
Docente all’Università di Roma e ricercatore presso il centro Enea di Frascati, il professor Fiorani tratterà le interconnessioni esistenti tra crisi ambientale e sociale, soffermandosi in particolare, sull’intima relazione esistente tra poveri e fragilità del pianeta. In questa prospettiva di ecologia integrale deriva dunque l’auspicio espresso dallo scienziato affinché la drammatica pandemia da Coronavirus possa e debba diventare occasione per cambiare stili di vita, rivoluzionare il sistema socioeconomico, contrastare i cambiamenti climatici, promuovere una conversione ecologica, culturale e politica.

Il programma completo dei lunedì di Viserba.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO