Indietro
menu
l'evento di riminiyogi

World Yoga Day, appuntamento domenica nell'invaso del ponte di Tiberio

In foto: Una pratica di yoga
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 16 giu 2020 12:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Nel giorno del solstizio d’estate Rimini riparte celebrando il World Yoga Day, un’intera giornata dedicata allo yoga e alla meditazione a due passi dal ponte di Tiberio. L’appuntamento è domenica 21 giugno per un evento organizzata da RiminiYogi e che rientra in un progetto che per l’estate porterà lo yoga nei luoghi identitari della città. La giornata inizierà alle 6.30 per concludersi alle 22 e porterà alla Piazza sull’acqua tantissime scuole di yoga della città. Il programma prevede 12 classi, distribuite nell’arco dell’intera giornata, e altrettanti workshop, che rappresentano il cuore dell’evento e che si svolgeranno all’ombra degli alberi del parco, tra le 9 e le 17.
Ad alternarsi nella conduzione delle lezioni saranno tanti insegnanti e volontari, che si sono messi a disposizione per passione e senza scopo di lucro. Tra gli ospiti della giornata anche il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, che parteciperà alla meditazione collettiva che concluderà il World Yoga Day. Il numero di partecipanti è limitato ed è quindi necessario registrarsi compilando il form a questo link,  https://forms.gle/T9BTRBBeQ864eiPa7 dove è possibile trovare tutte le informazioni sull’organizzazione dell’evento.
L’evento è no profit, ma è richiesto ai partecipanti un contributo di 20 euro per avere accesso a tutte le lezioni e workshop dell’intera giornata (10 euro per la singola classe o workshop, 30 per pacchetto completo con pranzo vegan di Loving Hut).
Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Simona Mulazzani
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini