Indietro
menu
il giallo

Surfista disperso in mare, concluse le ricerche

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 9 giu 2020 13:21 ~ ultimo agg. 19:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si sono concluse alle 17.30 di ieri le ricerche in mare del surfista che nel pomeriggio di domenica è stato avvistato al largo di Rivabella mentre cercava con difficoltà di ritornare a riva. Gli uomini della capitaneria di porto riminese hanno perlustrato anche ieri la zona nord del litorale, sia in mare con una motovedetta, sia dall’alto con l’elicottero, ma del presunto kiter disperso nessuna traccia. Le ricerche erano partite domenica pomeriggio intorno alle 17.30, si erano interrotte a causa dell’oscurità verso sera ed erano ricominciate alle prime luci di ieri.

Tra i praticanti riminesi era scattato subito il tam tam alla ricerca di informazioni sulla sua identità, ma senza esito. Secondo alcune testimonianze, il kiter sarebbe svanito tra le onde, ma dai riscontri delle capitaneria questa ipotesi è stata esclusa.

Infatti i militari hanno subito ascoltato alcuni surfisti riminesi a caccia di informazioni utili, poi contattato gli ospedali per capire se nelle ultime 24 ore fossero giunte richieste di intervento compatibili con un disperso in mare e infine verificato con le forze dell’ordine se fosse stata presentata una denuncia di scomparsa. Gli esiti, però, sono stati tutti negativi. Da qui la decisione di concludere le ricerche vista l’assenza di elementi che inducano a ritenere che il kiter possa essere ancora disperso.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi