Indietro
menu
Il balletto delle date

Contrordine. Il ministro Spadafora: non certa ripresa calcetto e beach volley dal 25

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 14 giu 2020 11:14 ~ ultimo agg. 16:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non solo sul ballo ma anche sui cosiddetti sport di contatto regna molta confusione sulla ripartenza. Nella bozza dell’ultimo Dpcm si parlava del 15 giugno ma la versione definitiva ha spostato in avanti la data di dieci giorni, il 25. Ma anche questa potrebbe subire ulteriori slittamenti. E’ quello che emerge nelle dichiarazioni rilasciate dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora a Fanpage.  “Sport di contatto come il calcetto? In realtà – ha detto – non inizieranno neanche il 25 con certezza, perché il ministro della Salute Speranza ha ritenuto che non si potesse venire meno alle due regole che oggi valgono ancora per tutti i cittadini e cioè il distanziamento sociale e la mascherina“. “Ovviamente gli sport di contatto, come può essere il calcetto, o il beach volley o qualunque altro sport non consentono di rispettare queste due regole – ha aggiunto – Per cui sarà possibile riprendere questi sport di contatto quando tutti i cittadini potranno ‘rinunciare’‎ a queste due regole fondamentali“. “Oggi per andare al supermercato, sul treno, per fare qualunque tipo di attività – ha concluso il ministro – chiediamo il distanziamento sociale e la mascherina. Non possiamo fare in modo che soltanto per fare attività sportiva di base questo possa essere evitato. Quindi non sappiamo ancora quando questo riprenderà“.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO