Indietro
menu
la proposta del palloncino rosso

Vacanze in colonia. Nuova vita per la Bolognese?

In foto: la Bolognese
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 13 mag 2020 11:51 ~ ultimo agg. 11:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’idea è nata dopo che il sindaco di Bologna Virginio Merola, di fronte all’emergenza covid e alla difficoltà di progettare vacanze, ha dichiarato che la riscoperta delle vacanze nelle colonie dell’Appennino e della Riviera potrebbe costituire un’opportunità interessante.

E così l’associazione “Il Palloncino Rosso”, da tempo attiva a Rimini con il riuso temporaneo di spazi dismessi, ha preso carta e penna e scritto agli enti locali della zona di Bologna e Rimini per ripensare l’uso dell’ex Colonia Bolognese con questa funzione. L’associazione, infatti, da qualche anno promuove  insieme alla Cooperativa Smart e grazie alla collaborazione della curatela fallimentaredell’immobile, “Riutilizzasi Colonia Bolognese”, una serie di iniziative di rigenerazione partecipata: da film a spettacoli, da mostre a concerti.

Nella lettera si propone che, dopo due aste andate deserte, la colonia sia acquistata degli enti territoriali della Regione:  “perché – scrive il presidente del Palloncino Rosso Luca Zamagninon promuovere forme di collaborazione “consortili” tra enti territoriali della nostra Regione o tra società da essi partecipate (pensiamo a titolo meramente esemplificativo al consorzio Case Vacanze del Comuni Novaresi che riunisce ben 162 Comuni e gestisce due case vacanze, una della quali è peraltro una Colonia a Cesenatico nella prospettiva di un investimento sull’ex Colonia Bolognese che non abbia finalità speculativo-immobiliare, ma sia ispirato dall’alto valore aggiunto sociale e culturale, nella prospettiva di generare utilità sistemiche, plusvalore sociale e servizi alle comunità a costi accessibili?”

E’ peraltro noto come istituti bancari e finanziari tradizionali interlocutori degli enti territoriali (Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. ed Invimit Sgr S.p.A., per citare gli esempi più noti) abbiamo sviluppato specifiche iniziative sul comparto turistico, anche a fianco dei medesimi enti“.

Oltre al progetto dell’acquisto con la finalità “vacanze in colonia”, che ha tempi medio-lunghi il Palloncino Rosso ipotizza anche alcuni progetti già per quest’estate per i più piccoli:  “l’esperibilità di progetti ispirati all’accennata collaborazione tra enti locali, in funzione di un riuso temporaneo dell’immobile nella sola stagione estiva, dotando la Colonia di infrastrutture essenziali, nel doveroso rispetto delle normative di sicurezza”.