Indietro
menu
Il primo caso di covid

Intervista a Cesare Emendatori, primo contagiato in provincia: trattato come appestato

In foto: Cesare Emendatori nel suo locale a San Clemente
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 20 mag 2020 13:24 ~ ultimo agg. 21 mag 11:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per parecchi giorni, a cavallo tra la fine di febbraio e i primi di marzo, è stato al centro delle cronache locali e regionali. Cesare Emendatori, ristoratore di 71 anni, è stato infatti il primo in provincia di Rimini a contrarre il coronavirus. All’epoca l’epidemia era all’inizio e su ogni contagio venivano effettuate indagini capillari per risalire a spostamenti e contatti. “In quei giorni hanno trattato me e la mia famiglia come appestati“, ricorda Cesare che era appena tornato da un viaggio in Romania. Si dice convinto di aver preso il virus in una delle serate karaoke del suo locale. “C’era una fiera a Rimini ed era pieno di gente che veniva dal nord Italia”, spiega. Ora si trova alle prese anche lui con la fase due, quella in cui deve far ripartire il suo ristorante a San Clemente, chiuso ormai da fine febbraio. L’obiettivo è riaprire il 30 maggio.

 

 

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna