Indietro
menu
fermato in spiaggia a riccione

L'ingegnere ci ricasca, 9 multe in 12 giorni: "Non riesco a stare in casa"

In foto: L'ingegnere sulla spiaggia di Riccione
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 12 apr 2020 16:03 ~ ultimo agg. 13 apr 20:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’ingegnere riccionese, noto per aver violato innumerevoli volte le norme anticontagio, continua a collezionare sanzioni. Questa mattina i carabinieri di Riccione lo hanno intercettato in spiaggia, all’altezza di piazzale Azzarita, mentre passeggiava a torso nudo e piedi scalzi sulla battigia. Alla vista dei militari, l’uomo, 62 anni, di origini bolognesi, si è fermato in tutta tranquillità. Non ha cercato scuse improbabili, ha ammesso candidamente di essere a conoscenza delle norme vigenti, ma di non riuscire a rispettarle.

“So di violare la legge, ma non ce la faccio a stare chiuso in casa – avrebbe dichiarato ai militari – voglio sentirmi libero, voglio uscire”. Inevitabile l’ennesima multa – l’ultima risale a venerdì (vedi notizia) – la nona in appena 12 giorni. Un verbale da 400 euro che non gli farà di certo perdere il sonno: “Darò tutto in mano al mio avvocato e poi vedremo”, ha chiarito prima di allontanarsi a piedi. Scommettiamo che la sanzione odierna non sarà l’ultima?