Indietro
menu
La ricetta di Bellaria

Il sindaco Giorgetti: la ripartenza sia priorità, fiducia a Pmi

In foto: Filippo Giorgetti negli studi di Icaro Tv
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 29 apr 2020 13:06 ~ ultimo agg. 13:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione di Bellaria Igea Marina sta predisponendo un pacchetto anticrisi che comprende modifiche alla Cosap e alla Tari ma anche ai parcheggi e ai centri estivi. Intanto dal sindaco Filippo Giorgetti arriva un appello al Governo: “la ripartenza sia una priorità” dice “diamo fiducia alle piccole e medie imprese“.

La convivenza – prosegue il sindaco – tra misure anti contagio e ripartenza dell’economia, anche e non solo in ottica turistica, sia una priorità”.
Giorgetti entra poi nel dettaglio delle misure predisposte dal comune. “Anzitutto in tema di casse comunali, con una quota dell’avanzo di bilancio libero da altri vincoli che sarà utilizzato per far fronte alle minori entrate dell’ultimo periodo, per avere risorse e salvaguardare gli equilibri.” Diverse le misure fiscali a favore delle aziende, “rispetto alle quali è serrato il confronto con le associazioni di categoria: per le tasse comunali, su cui abbiamo deciso di non applicare i normali interessi in caso di ravvedimento operoso; per la Cosap, per favorire il distanziamento sociale: amplieremo lo spettro delle superfici occupabili e prevederemo scontistiche e una fascia di esenzione totale; per la Tari, rispetto alla quale abbiamo scritto sia ad Atersir che a Hera per ottenere una riduzione del Pef: un provvedimento che auspichiamo, attorno al quale intendiamo costruire, a livello comunale, ulteriori agevolazioni per le utenze non domestiche attraverso la costituzione di un fondo ad hoc.
Esigenze del mondo economico, che investono anche privati e sfera domestica: “Le minori entrate nelle nostre casse sono figlie anche di misure forti e discrezionali a favore delle famiglie”, sottolinea il Sindaco, “pensiamo ad esempio alla cancellazione delle rette per mense, trasporto e servizi scolastici in genere.
Provvedimento a cui l’ultima Giunta ha aggiunto anche lo slittamento di un mese per tutti quei parcheggi che, normalmente, cominciano a essere a pagamento dal 1^ maggio.

Alle famiglie, anche nell’ottica di favorire l’armonizzazione tra lavoro e tempo trascorso in casa, abbiamo pensato poi definendo il bando – in pubblicazione oggi – che individuerà il nostro interlocutore per il centro estivo comunale, finanziato per un importo fino a 52.000 euro. Un caso emblematico, perché anche in tema di centri estivi, la nostra volontà e la solerzia con cui ci siamo dedicati alla partita devono fare i conti con l’attesa che governo prima e regione poi, definiscano il quadro autorizzativo per l’attività in senso concreto.

Investiamo sui nostri operatori e su una comunicazione puntuale sulle buone pratiche da applicare per la prevenzione”, il messaggio finale, “perché privati ed imprese hanno dimostrato di accettare limitazioni alla libertà personale, accessi contingentati, mascherine e guanti, se il tutto è funzionale al bene comune: la stessa riattivazione dei nostri mercati settimanali, ordinata, rispettosa e sostenibile per gli operatori, è un piccolo spaccato su come buon senso e ripartenza possano coesistere. Ma che ripartenza sia, perché non è più tempo di aspettare.

Notizie correlate
di Redazione