Indietro
menu
Al via test su sanitari

Contagi, aumento minimo a Rimini. Quattro i decessi

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
gio 2 apr 2020 17:50 ~ ultimo agg. 3 apr 16:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Rimini registra oggi un aumento di soli undici casi di contagi da coronavirus, che portano il totale a 1.456 (70 residenti fuori provincia).  Quattro purtroppo i decessi che portano il totale a 103. Si tratta di due uomini di 82 anni, uno di 94 e una donna di 81. Degli undici nuovi casi (cinque donne e sei uomini) sono cinque quelli ricoverati ma nessuno in terapia intensiva. Sei le nuove guarigioni che portano il totale nel riminese a 65. Tra ammalati e contatti di pazienti positivi, sono invece circa duemila le persone in isolamento domiciliare. Quelle uscite dalla quarantena dono invece 400.

. I casi comune per comune (ricomprendono anche residenti che, per vari motivi, possono essere stati diagnosticati fuori provincia)

Comune

Numero casi

Rimini

500

Cattolica

190

Riccione

189

San Giovanni in Marignano

112

Misano Adriatico

93

Santarcangelo di Romagna

45

San Clemente

33

Montescudo-Monte Colombo

27

Morciano di Romagna

28

Coriano

45

Novafeltria

25

Bellaria Igea Marina

24

Saludecio

14

Verucchio

16

Pennabilli

9

Mondaino

8

San Leo

7

Montefiore Conca

6

Gemmano

4

Montegridolfo

5

Talamello

3

Poggio Torriana

5

Maiolo

2

Sant’Agata Feltria

1

TOTALE

1.402

15.333 i casi positivi in Emilia-Romagna, 546 in più rispetto a ieri. 3.570 i tamponi refertati. I casi lievi in isolamento a domicilio sono 6.640. Continuano a salire le guarigioni, che arrivano complessivamente a 1.663 (+97). I pazienti in terapia intensiva sono 366, solo sette più di ieri. Complessivamente in Regione sono 6.640 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (197 in più rispetto a ieri); quelle ricoverate in terapia intensiva sono 366, 7 in più rispetto a ieri. I decessi sono purtroppo passati da 1.732 a 1.811: 79 in più, quindi, di cui 44 uomini e 35 donne.

nuovi decessi, oltre ai quattro di Rimini, riguardano 19 residenti nella provincia di Piacenza, 11 in quella di Parma, 9 in quella di Reggio Emilia, 18 in quella di Modena, 7 in quella di Bologna (di cui 2 nel territorio imolese), 3 in quella di Ferrara, 1 in quella di Ravenna, 3 nella provincia di Forlì-Cesena, di cui 1 nel forlinese.  4 decessi si riferiscono a residenti fuori regione.

Per quanto riguarda i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 2.765 (49 in più rispetto a ieri), Parma 2.049 (44 in più), Reggio Emilia 2.665 (112 in più), Modena 2.416 (119 in più), Bologna 1.942 (129 in più), Imola 283 (12 in più), Ferrara 341 (15 in più), Ravenna 627 (22 in più), Forlì-Cesena 789 (di cui 384 a Forlì, 9 in più rispetto a ieri e 405 a Cesena, 24 in più), Rimini 1.456 (11 in più).

Sono iniziati oggi da Piacenza a Rimini i controlli su tutto il personale sociosanitario della sanità pubblica, privata convenzionata e dei servizi socioassistenziali, sia sintomatico che asintomatico. La Regione si è dotata di test sierologici che permettono di verificare attraverso un prelievo del sangue, in tempi molto rapidi, la presenza e il tipo di anticorpi nell’organismo, e quindi di sapere se il paziente è venuto in contatto con il virus, e se è diventato immune. Chi risulta negativo verrà testato dopo 15 giorni, i positivi saranno sottoposti a un tampone tradizionale per averne conferma. Oggi pomeriggio si sono effettuati i primi 40 test a Rimini, dove è stata predisposta una ex sala riunioni riconvertita.

Oggi all’aeroporto Marconi di Bologna è arrivato un flusso di materiali medico-sanitari da 100 metri cubi, composto da 185 mila tute, 1 milione di mascherine chirurgiche e 15 mila occhiali protettivi, destinati alla Protezione civile e alle Aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna per fare fronte all’emergenza Covid-19. E’ il primo di tre voli cargo in arrivo dalla Cina, con materiale sanitario acquistato dalla Regione Emilia-Romagna. Per domani è previsto l’arrivo di un secondo volo cargo, con altre 70.000 tute. Il terzo volo arriverà nei prossimi giorni con altri 140 metri cubi di materiale sempre proveniente dalla Cina.

Per quanto riguarda i posti letto aggiuntivi, in Regione sono 5.078, 34 più di ieri, tra ordinari (4.530) e di terapia intensiva (548). Sono 258 a Rimini, di cui 39 per terapia intensiva, e 41 Riccione.

. La conferenza stampa del commissario Sergio Venturi

Notizie correlate
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO