Indietro
menu
Aveva 83 anni

Deceduto don Elio Piccari. Insieme a don Oreste diede vita alla Papa Giovanni

In foto: don Elio insieme a don Oreste
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 25 mar 2020 11:00 ~ ultimo agg. 26 mar 10:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ deceduto nella notte, dopo una lunga malattia, don Elio Piccari, parroco della Resurrezione e amico fraterno di don Oreste Benzi. Aveva 83 anni essendo nato ad Auditore il 27 marzo 1937. A 11 anni, nell’ottobre 1948, è entrato in seminario e a 24,  nel luglio 1961, è stato ordinato sacerdote da mons. Biancheri.

Era stato cappellano a Miramare poi parroco di Auditore, il suo paese nativo. Con don Oreste, conosciuto a 11 anni in Seminario,,don Romano Migani e don Sisto Ceccarini, ha dato vita alla parrocchia della Resurrezione, alla Grotta Rossa, a Rimini (1968), e ha accompagnato il don nel servizio pastorale e anche nella comunità Papa Giovanni XXIII, di cui è stato tra i fondatori. Ed era presente ad animare il primo campo con i disabili a Canazei nel settembre 1968. Da don Oreste nel 2000 ha raccolto l’eredità della parrocchia, e a sua volta al raggiungimento dei 75 anni l’ha “ceduta” all’attuale parroco don Renzo Gradara, con il quale ha continuato a collaborare.

Da sempre il suo apporto fondamentale è stato nella formazione spirituale delle persone. Eccentrico nel modo di testimoniare la fede, che aveva in lui una profondità particolare e per certi aspetti unica. Lavorava sempre sul rapporto personale e ha curato la formazione spirituale anche dei membri della comunità.

Le esequie saranno celebrate in forma privata giovedì 26 marzo alle ore 15.30 nel cimitero di S. Aquilina.
Don Elio sarà ricordato anche nella messa celebrata da don Renzo Gradara nella parrocchia della Grotta Rossa (a porte chiuse) alle ore 17.30 di giovedì, venerdì e sabato 28 marzo.

«Umile, gioioso e fedele collaboratore che ha costruito la Comunità Papa Giovanni all’ombra di don Oreste Benzi. Don Elio Piccari è stato un giullare di Dio che ha insegnato a tanti disabili e a generazioni di ragazzi la bellezza della preghiera, il senso di appartenenza alla Chiesa e la concreta attenzione per gli ultimi e gli ammalati». Lo ricorda Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII. “Don Elio aveva una grande capacità nello stare con i ragazzi disabili. – continua Ramonda – Fu lui ad animare i primi campi con gli “spastici”, come si diceva allora, sulle dolomiti, a Canazei, nel settembre 1968. Da quell’esperienza nacque la Papa Giovanni XXIII».

La rivista Sempre oggi ripropone l’intervista a don Elio realizzata nel 2011 per i suoi 50 anni di sacerdozio.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Simona Mulazzani
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini