Indietro
menu
Per dipendenti niente Cig

Cinema chiusi. Giometti: c'è indifferenza, noi facciamo cultura

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 4 mar 2020 12:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Cinema e teatri restano chiusi mentre i musei e i luoghi della cultura riaprono. Questo prevede il decreto emanato nei giorni scorsi dal Governo. Eppure, evidenzia Massimiliano Giometti (gestore sul territorio delle multisale di Rimini e Riccione), l’ingresso contingentato nei cinema sarebbe molto più semplice rispetto a quanto accade in altre attività. E poi, prosegue Giometti a Tempo Reale (Icaro), “mi dispiace che quando si parla di luoghi della cultura si escludano i cinema. Anche noi facciamo cultura“. Giometti ricorda anche che per i dipendenti delle sale cinematografiche non è prevista la cassa integrazione: io ne ho una novantina e giustamente li retribuisco anche in questi giorni di chiusura. Ma con le sale chiuse non ci sono incassi” e alla lunga la situazione potrebbe essere problematica. “Indifferenza” così Giometti bolla l’atteggiamento del Governo in merito ai cinema.

 

 

Notizie correlate
di Redazione