Indietro
menu
la denuncia di un 29enne

Picchiato in discoteca perché è omosessuale

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 13 feb 2020 16:25 ~ ultimo agg. 14 feb 11:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.203
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pestato a sangue da un gruppetto di ragazzi all’interno della discoteca Energy di Cesenatico perché omosessuale. E’ la denuncia di un 29enne residente da anni a Rimini, che ha riportato la frattura del setto nasale a causa dei colpi ricevuti. L’aggressione omofoba, stando a quanto dichiarato dalla vittima, è avvenuta una decina di giorni fa. Il 29enne stava festeggiando il suo compleanno nel locale quando sarebbe stato preso di mira per la sua omosessualità da alcuni ragazzi: prima gli insulti, poi le botte.

Quel che è certo è che il 29enne è finito all’ospedale Bufalini di Cesena dove è stato operato per ridurre la frattura. Sul volto porta ancora i segni dell’aggressione. Tramite il suo legale, l’avvocato Christian Guidi del foro di Rimini, ha sporto denuncia alla procura di Forlì per lesioni personali gravi aggravate contro ignoti. La vittima, però, potrebbe aver fornito indicazioni preziose per risalire agli autori del pestaggio.

Intanto Arcigay Rimini ha indetto per domani mattina (venerdì) una conferenza stampa alla quale parteciperà anche il 29enne, pronto a raccontare nei dettagli quanto accaduto quella notte. Sarà presente anche la consigliera delegata alle Pari opportunità e alle Politiche di genere della provincia di Rimini, Giulia Corazzi.