Indietro
menu
In carcere per l'aggressione

Il 10 marzo udienza in cassazione per Edson Tavares

In foto: Edson Tavares in aula il giorno della sentenza
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 5 feb 2020 12:59 ~ ultimo agg. 13:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A poche ore dalla sua esibizione sul palco di San Remo (vedi notizia) si torna a parlare dell’uomo che ha sfregiato Gessica Notaro: Edson Tavares. È fissata, infatti, al 10 marzo in Cassazione (fonte Ansa) l’udienza per l’ex fidanzato a processo per aver perseguitato e sfregiato con l’acido la showgirl rimines. Il trentaduenne di origine capoverdiana,  ora in carcere, è stato condannato dalla Corte di appello a 15 anni, cinque mesi e 20 giorni per l’aggressione del 10 gennaio 2017 e per lo stalking. I giudici di secondo grado hanno definito in sentenza l’agguato con l’acido la “plastica rappresentazione di una meditata, ferma volontà di punire per sempre la vittima privandola non solo della sua speciale bellezza, ma della sua stessa identità, così da cancellarla agli occhi di chiunque, non potendola ‘possedere’ egli stesso”. La sentenza aveva anche confermato l’espulsione a fine pena e i risarcimenti alle parti civili, cioè Gessica, difesa dagli avvocati Fiorenzo e Alberto Alessi e l’associazione Butterfly, che si batte contro la violenza sulle donne, rappresentata dall’avvocato Elena Fabbri.

 
Notizie correlate