Indietro
menu
Per Rimini nord

I progetti di Quartiere 5, associazione che studia da lista civica

In foto: la presentazione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 19 feb 2020 15:09 ~ ultimo agg. 15:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Circa 50 persone hanno partecipato alla serata di presentazione della nuova associazione Quartiere 5. Il presidente Stefano Benaglia ha illustrato ai presenti quali sono le aree di intervento e di sviluppo e ha sottolineato la necessità di creare un’organizzazione territoriale che rappresenti le istanze dei cittadini e delle attività economiche all’interno dell’amministrazione.

Sono stati presentati i progetti di sviluppo del territorio come “la storia siamo noi” che riguarda l’allestimento dei negozi sfitti con fotografie storiche e reperti del territorio e il progetto di riqualificazione Primo Piano 180 che riguarda il progetto presentato oltre un anno e mezzo fa per sistemare la palazzina IAT in via Dati 180 a Viserba, progetto che – spiega l’associazione – ancora non ha avuto risposta da parte dell’amministrazione.

Si è affrontato anche il tema degli attuali comitati turistici, “che faticano sempre più a tenere il passo di questo mondo che cambia”. È stato proposto un villaggio turistico lungo 6km che comprenda le quattro frazioni costiere da Torre Pedrera fino a Rivabella, “riunendole sotto un unico prodotto turistico vendibile e spendibile all’estero e in Italia”.

Nelle fasi conclusive è stata poi annunciata la volontà di creare una lista civica apartitica che possa portare in consiglio comunale e al governo della città rappresentati del territorio e delle periferie. Dal pubblico – si legge nel resoconto della serata – è venuta la proposta di replicare l’idea di Quartiere 5 in tutti gli altri quartieri di Rimini, “creando un coordinamento che possa presentarsi forte alle elezioni del prossimo anno”.

La serata si è poi conclusa con vari interventi di alcuni partecipanti, tra cui due presidenti dei comitati turistici e il rappresentante dei cittadini di via Fabrizio De’Andrè.

Il video della serata sulla pagina Facebook.