Indietro
menu
Per la pediatria

Donazione all'Infermi dall'Associazione Nazionale Carabinieri

In foto: la donazione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 2 feb 2020 11:01 ~ ultimo agg. 11:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un gesto di vicinanza alla sanità riminese da parte della società civile. L’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di San Clemente – Morciano ha infatti donato al Dipartimento Materno Infantile dell’Ospedale di Rimini una importante apparecchiatura che sarà utilizzata dai servizi di Chirurgia pediatrica ed Oncoematologia pediatrica. L’apparecchiatura donata è una ottica da 5 millimetri per chirurgia laparoscopica che consente di effettuare interventi mini-invasivi. La chirurgia laparoscopica – o più genericamente mininvasiva – è di grande aiuto nella diagnosi/trattamento dei bambini affetti da patologie oncologiche. La Oncoematologia Pediatica insieme alla Chirurgia Pediatrica dell’AUSL della Romagna (entrambe con sede a Rimini) sono il centro di riferimento nella cura delle patologie oncologiche pediatriche per tutta la Romagna, e non solo: ricevono anche pazienti da regioni limitrofe e da Paesi Esteri (come Albania, Croazia, Romania). Presso l’Oncoematologia pediatrica ogni anno le nuove diagnosi di patologia oncoematologica sono circa 40, le procedure in sala operatoria 450, le infusioni di chemioterapici 1.530 e le trasfusioni 480. Attualmente il reparto partecipa a 10 studi di ricerca multicentrici nazionali ed internazionali, come ricordato dalla dottoressa Pericoli.

Alla cerimonia di consegna di sabato hanno partecipato: Carlo Arcaroli (presidente dell’Anc San Clemente – Morciano); tenente colonnello Francesco Milardi (del Comando provinciale Carabinieri di Rimini); colonnello Nevio Monaco (Coordinatore provinciale Anc), Mariano Gennari (sindaco di Cattolica); Gloria Lisi (vicesindaco di Rimini), Marcello Tonini (direttore generale Ausl Romagna); Gianfranco Cicchetti (direttore medico del Presidio ospedaliero di Rimini); Vincenzo Domenichelli (direttore della Chirurgia Pediatrica dell’Ausl Romagna); Roberta Pericoli (responsabile del Servizio di Oncoematologia pediatrica dell’Ausl Romagna).

La raccolta fondi ha avuto luogo attraverso, principalmente, due importanti manifestazioni che l’Associazione Nazionale Carabinieri ha effettuato a Cattolica, il 19 ottobre scorso. Nel pomeriggio in città si è esibita la Fanfara dei Carabinieri, mentre nella stessa serata, al Teatro della Regina, si è svolto lo spettacolo “Noi ci saremo sempre!”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna